ISA, la proroga dei versamenti al 22 luglio 

di Fabiana Commenta

 

Confermata la proroga per i versamenti che derivano dalle dichiarazioni dei redditi 2019, relative all’anno di imposta 2018. Tutte le tasse potranno essere pagate entro il 22 luglio, o il 21 agosto con una maggiorazione dello 0,40%.

La proroga di 20 giorni si rende necessaria per l’introduzione dei nuovi ISA e per l’aggiornamento eseguito su un software relativo al calcolo dell’Agenzia delle Entrate e riguarda quindi tutti i soggetti a cui si applicano i nuovi studi di settore, gli ISA (indici sintetici di affidabilità) per imprese e professionisti. 

Il Fisco in pratica ha reso disponibile solo in questi giorni il software “il tuo ISA” necessario per i professionisti e le imprese che dovranno compilarlo e utilizzarlo per verificare le corrispondenze con i valori di compliance fiscale.

La nuova versione è arrivata solo in questi giorni, ma la proroga ormai si era resa necessaria. A chiedere la proroga era stato proprio il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti per rendere l’applicazione degli ISA opzionale, almeno per quest’anno, visto il ritardo nel lascio del software. 

Nei giorni scorsi, i Presidenti di ADC, ANC (associazioni sindacali dei commercialisti) avevano scritto nei giorni scorsi, al Presidente del Consiglio, ai due Vicepresidenti e al Ministro dell’Economia per chiedere un provvedimento urgente affinché, per l’anno d’imposta 2018, fossero disapplicati i nuovi indici ISA proprio a causa del ritardo del rilascio degli strumenti necessari per l’adempimento che il software di compilazione. 

Nulla da fare invece per la richiesta di proroga dei termini di versamento al 30 settembre che era arrivata sempre dai commercialisti, che dovranno accontentarsi dei 20 giorni in più concessi di proroga rispetto all’iniziale adempimento fissato al 1 luglio. 

ISA, CHE COSA SONO LE PAGELLE DEL FISCO 

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>