Detrazione box pertinenziale

di Fabrizio Martini Commenta

Il testo dell'Agenzie delle Entrate stabilisce e specifica quando spetta l'agevolazione per l'acquisto di un box auto, oltre agli interventi relativi alla realizzazione di autorimesse e posti auto.

L’Agenzia delle Entrate ha chiarito l’aspetto che riguarda il tema delle agevolazioni fiscali previsti per le ristrutturazioni edilizie. La novità è stata introdotta dal Governo Letta con il decreto sugli ecobonus, da poco ratificati dal Parlamento italiano.

Il testo dell’Agenzie delle Entrate stabilisce e specifica quando spetta l’agevolazione per l’acquisto di un box auto. Infatti oltre agli interventi relativi alla realizzazione di autorimesse e posti auto, coloro che possiedono i giusti requisiti possono usufruire della detrazione d’imposta anche per l’acquisto di box auto oppure di posti auto pertinenziali che sono già stati realizzati in passato.

In particolare la detrazione fiscale per quanto riguarda l’acquisto di un box auto riguarda esclusivamente le spese sostenute per la sua realizzazione e costruzione. Inoltre le opere dovranno essere certificate infatti le spese dovranno essere dimostrate con apposita attestazione rilasciata dal venditore o dal costruttore.

La legge stabilisce anche una condizione essenziale per usufruire dell’agevolazione. Infatti è assolutamente necessaria la sussistenza del vincolo pertinenziale tra l’abitazione e il box. La stessa norma prevede però delle eccezioni e dei casi particolari specificatamente regolati.

Infatti nel caso in cui si proceda alla stipulazione dell’atto definitivo di acquisto successivamente al versamento di eventuali acconti si procede alla detrazione d’imposta per quanto riguarda i pagamenti effettuati attraverso i mezzi di pagamento del bonifico bancario o di quello postale postale. Essa inoltre spetta solo nel caso in cui sia stato registrato un regolare compromesso di vendita dal quale si riesca ad evincere l’esistenza della condizione essenziale, ossia della sussistenza del vincolo pertinenziale tra l’edificio abitativo e il box.

Il decreto e le successive norme specificate dalla Agenzia delle Entrate stabiliscono che per gli acquisti contemporanei di casa e box attraverso la stesura di un unico atto notarile che indica esplicitamente e chiaramente  il vincolo di pertinenza del box con la casa, l’acquirente può accedere ai bonus previsti dalla legge, ossia può usare la detrazione sulle spese di realizzazione del box stesso solo nel caso in cui le documenti secondo quanto previsto dalla legge.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>