Brexit, i Comuni approvano la legge per evitare il No deal

di Fabiana Commenta

La Camera dei Comuni approva la legge che consente l’estensione dell’articolo 50: novità in vista per la Brexit.: ci siamo.

In una lunga maratona notturna  legislativa i Comuni hanno approvato una legge per evitare la Brexit con un ‘no deal’ andando a scongiurare l’uscita senza accordo dall’Unione europea. 

La legge  laburista Yvette Cooper e dal tories Oliver Letwin, la legge è stata approvata in terza lettura con un solo voto, 313 sì e 312 no. Sarà pertanto pessario presentarla alla Camera dei Lord. 

L’importante però è che la legge abbia superato l’opposizione sia del governo e l’opposizione dei Brexiters che hanno presentato diversi emendamenti per cercare di fermarla.

In sostanza la legge approvata prevede che, in caso non si raggiunga un nuovo accordo, il governo di Theresa May  ha la possibilità di chiedere l’estensione dell’articolo 50  rinviando ancora l’uscita dall’Europa ed evitando il ‘no deal’. I sostenitori della hard Brexit hanno duramente criticato che la legge sia stata approvata in una sola giornata parlando addirittura di oltraggio costituzionale, ma intanto la legge ha ottenuto una maggioranza, anche se minima, trasversale, con i voti di quasi tutti i laburisti (9 hanno votato contro), dei 35 del Snp, di 14 conservatori, 11 lib dem e di altri piccoli partiti. In pratica la legge consente al Parlamento il potere di decidere la durata dell’estensione dell’articolo 50 da chiedere alla Ue e oggi stesso verrà depositata alla Camera dei Lord. Intanto si avvicina la scadenza del 12 aprile, la data entro la quale Londra dovrà proporre o far accettare alla Ue un nuovo piano o uscire dall’Unione senza accordo. Ma il governo, parla di limitazioni alla sua capacità di negoziare dopo l’approvazione della legge stessa. 

 

BREXIT, 5 MILIONI DI FIRME PER CHIEDERE LA REVOCA DELL’ARTICOLO 50

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>