Mutui di febbraio 2019, ecco le offerte migliori

di Fabiana Commenta

Mutuo a tasso fisso o a tasso variabile? Qual è la soluzione migliore per le nostre esigenze? Prima di scegliere un mutuo è bene prestare attenzione alle condizioni proposte e valutare anche anche dopo un periodo di tassi ai minimi storico, potrebbe presto arrivare un rialzo.

mutuo, L'Associazione Bancaria Italiana proroga la sospensione delle rate del mutuo

Ecco intanto le novità di febbraio 2019: i mutui a tasso fisso registrano nuove variazioni dello spread con svariato aumenti. 

UBI Banca ha applicato un aumento da 0 a 10 punti base; Banco BPM ha applicato un aumento tra i 15 e i 25 punti base; Webank ha aumentato lo spread di 20 punti base; Crédit Agricole ha aumentato lo spread da -0,09% a +0,25% con un aumento medio di 8 punti base; CheBanca! ha aumentato lo spread di 20 punti base e anche Deutsche Bank ha effettuato un aumento compreso fra i 10 e i 14 punti base. Intesa Sanpaolo ha invece ridotto il TAN di 5 punti base per durate pari o inferiori ai 20 anni.

Non mancano variazioni anche in merito al tasso variabile: UBI Banca ha aumentato lo spread da 0 a 10 punti base; Banco BPM ha effettuato l’incremento da 0 a 5 punti base; anche per Webank un aumento tra i 15 e i 20 punti base; aumento di 20 punti base anche per CheBanca! E aumento per Deutsche Bank tra i 10 e i 14 punti base.

Per valutate se scegliere un mutuo a tasso fisso o tasso variabile per il mese di febbraio 2019, ecco le simulazioni di  MutuiSupermarket.it per AdnKronos. 

La simulazione per mutuo a tasso variabile di 140.000 euro per 20 anni su un valore dell’immobile di 280.000 euro, richiesto da un 34enne residente a Roma. 

Credem: (istruttoria in filiale, indice Euribor 3 mesi, Spread 0,65%; TAN 0,34%; rata 603,35 euro, TAEG 0,65%); 

ING Direct (istruttoria in filiale, indice Euribor 3 mesi, Spread 0,95%; TAN 0,64%; rata 605,25 euro; TAEG 0,73%); IW Bank: (istruttoria online; indice Euribor 1 mese; Spread 0,95%; TAN 0,65%; rata 622,23 euro; TAEG 0,75%); 

Ubi Banca (istruttoria in filiale; Euribor 1 mese; Spread 0,95%; TAN 0,65%; rata 622,23 euro; TAEG 0,79%); 

Banca Monte dei Paschi di Siena (istruttoria in filiale; indice Euribor 6 mesi; Spread 0,60%; rata 619,18 euro; TAEG 0,79).

La simulazione per mutuo a tasso fisso di 140.000 euro per 20 anni su un valore dell’immobile di 280.000 euro, richiesto da un 34enne residente a Roma. 

Credem (istruttoria in filiale; TAN 1,00%; rata 643,85 euro; TAEG 1,29%); 

IW Bank (istruttoria online; TAN 1,45% rata 672,35; TAEG 1,56%); 

UBI Banca (istruttoria in filiale; TAN 1,45%; rata 672,35 euro; TAEG 1,62%); 

Crédit agricole – Cariparma (istruttoria in filiale, TAN 1,53%; 677,50 euro; TAEG 1,64%); 

Banco di Sardegna (istruttoria in filiale; TAN 1,58; rata 680,73 euro; TAEG 1,79%).

Rispondi