L’OK delle Regioni alla data unica per i saldi invernali

di GianniPug Commenta

I saldi invernali devono partire tutti nello stesso giorno. La questione della data unica è finita alla Commissione Regioni che adesso ha dato il suo via libera come riportano i giornali legati al settore del commercio e della moda. 

Dal 2017 i saldi invernali inizieranno il primo giorno feriale antecedente l’Epifania e i saldi estivi prenderanno avvio il primo sabato di luglio. Questa è l’ultima comunicazione ufficiale che arriva da FederModa Italia ed è anche un commento alla decisione delle Regioni di concordare una data unica per i saldi dello Stivale. Renato Borghi ha spiegato che in questo modo è stata scongiurata la liberalizzazione richiesta dalla GDO. C’è la firma di un documento dedicato alla ricerca di una data unica. Sicuramente non si rispettano le differenze anche climatiche nonché di abitudini delle diverse zone del nostro Paese. Per questo, non è da considerare un risultato scontato.

saldi e offerte

In sostanza è stata confermato che la data unica di inizio delle vendite di fine stagione sia il primo giorno feriale antecedente l’Epifania e il primo sabato del mese di luglio, come previsto già dal 2011. I governatori hanno previsto però una integrazione sulle vendite invernali: qualora il primo giorno feriale antecedente l’Epifania coincida con il lunedì, l’inizio dei saldi viene anticipato al sabato.

Si tratta di una decisione ”frutto di un compromesso e come tutti i compromessi non rappresenta la scelta ideale”, commenta il presidente di Federazione Moda Italia-Confcommercio. Soddisfatta l’assessore Manuela Bora (Marche), che coordina, in Conferenza delle Regioni, la Commissione Attività produttive. “Un risultato non scontato”, ha detto.

Nel frattempo le associazioni di consumatori propongono tanti consigli per i consumatori che si apprestano ad approfittare degli sconti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>