Inflazione frena, in calo a febbraio

di Emma Commenta

Con la fine del secondo mese del 2018, arrivano anche le prime stime Istat relative all’inflazione che a febbraio è stata registrata in calo: si tratta di stime preliminari da parte dell’Istat che segnalano come in ogni caso l’indice dei prezzi al consumo (Nic) è aumentato dello 0,1% su base mensile e dello 0,6% su base annua (era +0,9% a gennaio 2018). Dati che segnano anche il livello più basso registrato dal dicembre 2016 quando era attestato intorno a +0,5%.

Nel riportare i dati preliminari, l’Istat conferma che si tratta di una frenata dell’inflazione che si deve solo quasi esclusivamente alle componenti più volatili. 

L’Istituto registra pertanto il calo dei prezzi sugli alimentari freschi con un calo del -3,2%, che inverte invece la tendenza del +0,4% registrata a gennaio 2018.

A determinare un calo dell’inflazione concorre anche il rallentamento della crescita dei prezzi dei beni energetici già da qualche tempo a questa parte.

L’Istat rileva inoltre che i prezzi dei beni alimentari, relativi alla cura della casa e della persona e che vanno a comporre il carrello della spesa, sono diminuiti dello 0,2% su base mensile, e sono diminuiti del 0,1% su base annua  anche in questo caso invertendo la tendenza del +1,2% che è stata registrata a gennaio 2018.

Il calo dell’inflazione registrata a febbraio 2018 si attesta come il più basso registrato a partire dal novembre 2016 quando fu registrato lo stesso calo dello 0,1% mentre nel mese di ottobre 2016 si era registrata una flessione dello 0,2%.

L’inflazione di fondo al netto degli energetici e degli alimentari freschi sale invece di un decimo di punto percentuale (+0,7% da +0,6% di gennaio) causato soprattutto dal rialzo, causato dalla stagione, dei prezzi dei Servizi relativi ai trasporti (+1,5%), quindi se su base annua diminuisce la crescita dei prezzi dei beni (+0,5% da +1,3% di gennaio, aumenta quella dei servizi +0,8% da +0,6%.

 

photo credits | think stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>