Codacons, la stangata con multe, bollette e polizze

di Emma Commenta

Il 2019 si apre con l’allerta del Codacons che annuncia un anno salato per gli italiani: fra multe, polizze auto e rincari della luce e del gas, le sorprese potrebbero essere abbastanza sgradevoli. 

bollette telefoniche, aumenti 2018, stamgata, prezzi, bollette 28 giorni,

La stangata media si aggirerà attorno ai 914 euro a famiglia, ma potrebbe superare quota 3.400 euro nel caso in cui un nucleo, nel corso del 2019, acquisti un’automobile nuova, a causa dell’Ecotassa varata dal governo che colpirà pesantemente le vetture con emissioni dai 161 grammi/km di CO2 in su. La categoria più tartassata del 2019 sarà senza dubbio quella degli automobilisti, che oltre alla citata Ecotassa dovrà mettere in conto rincari per pedaggi, multe e carburanti. 

Riposta una nota del Codacons in merito agli aumenti dell’anno. Secondo le stime, a pesare soprattutto su bilancio familiare saranno le bollette di luce e gas, ad esempio: già nel orso degli ultimi 12 mesi sono stati pagati 1,3 miliardi in più, +11% per la luce e +13% per il gas. 

Ai 93 euro aggiuntivi del 2018, potrebbero aggiungersi anche rincari dei consumatori pari al 9% per le utenze domestiche che corrispondono a 50 euro a famiglia.

Il portale Facile.it mette in evidenza gli aumenti delle polizza Rc auto che già nel secondo semestre del 2018 hanno avuto un incremento dell’1,4%. 

Previsto l’aumento anche delle multe stradali con un rincaro pari al 2,4% andando. 

Solo per il carburante nel corso dello scorso anno sono stati spesi 60,7 miliardi di euro e per l’acquisto di veicoli 50,3 miliardi con i costi di manutenzione e riparazione. Per i premi di assicurazione Rc auto, incendio e furto sono stati spesi circa 17,7 miliardi di euro. Per il momento non vengono inclusi gli aumenti autostradali che toccherebbero il 90% delle autostrade italiane e che per il momento è stato congelato fino al 28 febbraio. 

 

photo credits | think stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>