Agcom, le tariffe per telefonia fissa devono essere mensili

di Fabiana Commenta

Le tariffe per la telefonia fissa devono essere mensili: a stabilirlo è l‘Agcom con la delibera 121/17 che modifica la 252/16 a seguito della relazione del Commissario Francesco Posteraro.

La cadenza di rinnovo e fatturazione dei contratti di rete fissa deve essere il mese perché solo in questo modo l’utente ha la reale possibilità di rendersi conto del prezzo offerto da ogni operatore e della corretta informazione del costo indicato in bolletta.

L’intervento arriva in seguito all’evoluzione dei mercati della telefonia fissa e mobile. Di recente proprio la Tim ha annunciato che il conteggio delle fatture diventerà di 28 giorni, ma l’Autorità interviene per

garantire una tutela effettiva degli utenti avendo riscontrato problemi in termini di trasparenza e comparabilità delle informazioni in merito ai prezzi vigenti, nonché di controllo dei consumi e della spesa, determinati anche dal venir meno di un parametro temporale certo e consolidato per la cadenza del rinnovo delle offerte e della fatturazione. 

 TIM, COME RECEDERE DAL CONTRATTO SENZA PAGARE PENALI

Discorso leggermente diverso per quanto riguarda la telefonia mobile: in questo caso Agcom ha previsto che la cadenza non possa essere inferiore ai 28 giorni e l’obbligo da parte degli operatori di informare l’utente, attraverso l’invio di un sms, del rinnovo avvenuto dell’offerta, ma gli utenti devono anche poter conoscere gratuitamente il proprio credito o attraverso una pagina ad accesso riservato che può essere consultata nel sito web dell’operatore, tramite applicazioni dedicate o attraverso l’invio di sms. E nel caso di offerte convergenti che coinvolgano contemporaneamente la telefonia fissa e quella mobile? In questo caso prevale la cadenza prevista la telefonia fissa, vale a dire 28 giorni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>