Manovra, fra scontrino elettronico e pace fiscale

di Fabiana Commenta

Entrerà in vigore a partire dal prossimo 1 gennaio 2019 l’obbligo di fatturazione elettronica e nella manovra spunta anche l’ipotesi di introduzione del nuovo scontrino elettronico che si affiancherà alla e-fattura.

L’introduzione dello scontrino elettronico era stato proposto per il 2016, ma non è mai stato effettivamente attuato: come emerge via Ansa, prenderà invece il via il 1 gennaio 2020 e accanto alla fattura elettronica. 

Inoltre, per agevolare gli esercenti verrà applicato uno sconto del 50% del prezzo di acquisto o adattamento dei registratori di cassa telematici necessari per la e-fattura e per i nuovi scontri elettronici (detti lordai degli scontrini) e il ‘bonus’ verrà applicato direttamente dal venditore. 

La bozza conferma che l’arrivo della certificazione telematica sarà in ogni caso graduale: a partire da luglio 2019 riguarderà i soli contribuenti con un volume d’affari che supera i 400 mila euro l’anno e dal 2020 tutti gli altri. 

La manovra, nella bozza anticipata dall’Ansa, riporta anche anticipazioni circa la pace con il fisco consentita per le liti tributarie di ogni grado e giudizio. Nel dettaglio, per i ruoli notificati fino al 30 settembre 2019 sarà possibile pagare un importo pari al valore della controversia e se l’Agenzia delle Entrate ha perso in primo o in secondo grado, l’importo sarà pari alla metà o a un terzo della contestazione. La domanda potrà essere inoltrata entro il 16 maggio e dilazionare il pagamento in cinque rate. Si prevede anche la rottamazione Ter delle cartelle che consente il pagamento del debito fiscale pendente a partire dal gennaio 2000, ma senza sanzioni o more, e dilazionato fino al 2024. 

PRECOMPILATA 2018, I DOCUMENTI DA CONSERVARE

photo credits | think stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>