Documenti detrazione spese ristrutturazione edilizia

di Stefania Russo Commenta

L'Agenzia delle Entrate con provvedimento datato 2 novembre 2011 ha fornito l'elenco dei documenti che devono essere...

L’Agenzia delle Entrate con provvedimento datato 2 novembre 2011 ha fornito l’elenco dei documenti che devono conservare ed esibire in caso di controllo tutti i contribuenti che intendono usufruire della detrazione del 36% sulle spese sostenute per la ristrutturazione edilizia.

Il provvedimento, ricordiamo, è stato emanato in seguito all’introduzione delle norme (Dl 70/2011) che hanno semplificato notevolmente gli adempimenti a carico dei contribuenti che intendono usufruire dell’agevolazione fiscale prevista per le spese di ristrutturazione, eliminando l’obbligo di inviare la comunicazione di inizio lavori al Centro operativo e di indicare in fattura, separatamente, il costo della manodopera.

SPESE DEDUCIBILI E DETRAIBILI

I documenti che, in base a quanto stabilito dal provvedimento, devono essere conservati ed esibiti in caso di controllo da parte dell’amministrazione finanziaria sono: abilitazioni amministrative, ovvero concessioni e autorizzazioni nel caso in cui queste siano previste, in caso contrario si dovrà esibire la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, che indica la data di inizio lavori e che attesta che si tratta di interventi che rientrano nell’agevolazione fiscale; domanda di accatastamento per gli immobili non censiti; ricevuta dell’Ici, se dovuta; delibera assembleare e tabella con ripartizione delle spese, nel caso in cui si tratta di lavori che riguardano parti comuni di edifici; dichiarazione di consenso ai lavori da parte del possessore dell’immobile nel caso in cui non sia lui ad utilizzare direttamente l’immobile; comunicazione alla Asl, se prevista dalla legge per la sicurezza dei cantieri; fatture e ricevute delle spese sostenute e dei pagamenti effettuati.

DETRAZIONE FISCALE AFFITTO

Il provvedimento stabilisce inoltre che, a seguito della nuova normativa che semplifica gli adempimenti a carico del contribuente che intende usufruire della detrazione del 36% sulle spese di ristrutturazione edilizia, nella dichiarazione dei redditi devono essere indicati i redditi i dati catastali identificativi dell’immobile e, nel caso in cui lavori sono effettuati dal detentore, gli estremi di registrazione dell’atto che ne costituisce titolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>