Bollo auto, a chi spetta l’esenzione

di Fabiana Commenta

È fissata per martedì 31 gennaio la scadenza per il pagamento del bollo auto o tassa di circolazione o meglio, tassa di proprietà destinata a tutti i proprietari di autoveicoli e motocicli.

Si hanno 30 giorni di tempo per pagare il bollo, ma a partire dal 31 giorno scattano le sanzioni che aumentano gradualmente fino a 12 mesi di ritardo: in questo caso l’importo viene maggiorato del 30%. 

Per calcolare l’importo del bollo da pagare è necessario conoscere i cavalli di potenza del proprio veicolo e le tasse regionale che viene applicata. Il pagamento può essere effettuato in diversi modo, attraverso le Agenzie Aci (contanti o carta), online usando i servizi di Lottomatica e Poste.

Non tutti però pagano il bollo perché sono previste una serie di categorie che hanno diritto all’esenzione o ad agevolazioni di tipo temporaneo. 

Possono usufruire dell’agevolazione temporanea, valida e limitata a 5 anni, i veicoli elettrici: successivamente avranno una riduzione del 25%.

I veicoli ad alimentazione Gpl godono di una riduzione del 25% del bollo auto; le auto destinate alla scuola guida godono di una riduzione del 40% e per veicoli destinati al trasporto di prodotti, è prevista una riduzione del 50%.

Sono esentati dal pagamento del bollo anche veicoli di disabili, motocarrozzine, macchine elettriche, motocicli leggeri utilizzati da invalidi o mutilati, veicoli destinati alle missioni umanitarie e per legge sono esentati anche gli autoveicoli in dotazione alle forze Armate dello Stato, gli autocarri dei pompieri ai motoscafi per la pesca marittima, le auto del Presidente della Repubblica, chi svolge impieghi presso consolati e ambasciate.

 

photo credits| thinkstock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>