Reddito di cittadinanza, arriva il sito online

di Fabiana Commenta

 Ci siamo: tutto pronto per pagina www.redditodicittadinanza.gov.it che sarà presentata oggi, lunedì 4 febbraio come anticipato dal Ministro del Lavoro, Luigi Di Maio. 

La pagina potrà essere utilizzata per ricevere informazioni sul reddito e, poi da marzo, per poter inviare la domanda per il sussidio.

Il sito, che fino a ieri appariva “in costruzione” consentirà di poter visualizzare tutte le informazioni necessarie per poter ricevere il reddito di cittadinanza e poi da marzo sarà operativo per poter inviare telematicamente la domanda per il sussidio a partire da marzo, quando il reddito diventerà effettivamente attivo. 

Il sito sarà www.redditodicittadinanza.gov.it: il nome è contenuto in un opuscolo dell’Inps che sarà presto pubblicato e conterrà tutte le risposte alle 21 domande relative ai principali temi che riguardano il Reddito. 

Il documento conferma che la domanda per il Rdc potrà essere presentata “in modalità cartacea presso gli uffici postali avvalendosi del modulo di domanda predisposto dall’Inps, a partire dal 6 marzo 2019, ai Centri di assistenza fiscale (con le modalità che saranno comunicate successivamente) oppure on line, direttamente sul sito del ministero del Lavoro al link www.redditodicittadinanza.gov.it tramite le credenziali Spid”. 

E intanto, a ridosso della presentazione, Luigi Di Maio attacca le Regioni, ree di favorire le “solite lobby” anche in vista del reclutamento dei 6mila navigator che verranno assunti per aiutare i beneficiari del reddito nel percorso di reinserimento.

Un’accusa che arriva dopo l’interrogazione urgente in Parlamento presentata dal Pd per chiedere chiarimenti sui cosiddetti “navigator”, le figure che avranno il compito di seguire personalmente il beneficiario del reddito nella ricerca di un posto di lavoro e nella formazione. 

NAVIGATOR, I REQUISITI RICHIESTI 

 

 

 

Rispondi