Modello 730/2019 precompilato, la scadenza del 23 luglio

di Fabiana Commenta

 

Dopo la prima scadenza dell’8 luglio, arriva la vera e propria scadenza per l’invio del modello 730/2019 precompilato. 

L’Agenzia delle Entrate ricorda i soggetti che devono necessariamente presentare il modello. 

Sonno soggetti all’invio, i Centri di assistenza fiscale (CAF) e professionisti abilitati che prestano attività di assistenza fiscale, i Contribuenti che si avvalgono dell’assistenza fiscale di un CAF o di un professionista abilitato ai quali hanno presentato, dal 1° al 23 luglio 2019, il modello 730/2019, i Titolari di redditi di lavoro dipendente che intendano presentare direttamente in via telematica il modello 730/2019 senza avvalersi dell’assistenza fiscale prestata dal sostituto d’imposta, dai CAF e dai professionisti abilitati. 

Ecco nel dettaglio quanto previsto dall’Agenzia delle Entrate: 

Chi: Centri di assistenza fiscale (CAF) e professionisti abilitati che prestano attività di assistenza fiscale

Cosa: Con riferimento alle dichiarazioni dei redditi (modello 730/2019) presentate dai contribuenti dal 1° al 23 luglio 2019, i CAF e i professionisti abilitati devono trasmettere, in via telematica, all’Agenzia delle Entrate: le dichiarazioni elaborate (modelli 730/2019); i relativi prospetti di liquidazione (mod. 730-3); il risultato contabile delle dichiarazioni (mod. 730-4); nonché le buste contenenti le schede relative alla destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef (ossia, le buste chiuse contenenti il mod. 730-1)

Modalità: Esclusivamente in via telematica

Tipologie tributi:

  • dichiarazioni irpef

Categorie contribuenti:

  • Imprenditori artigiani e commercianti, agenti e rappresentanti di commercio, ecc.
  • Società di capitali ed enti commerciali, SpA, Srl, Soc. Cooperative, Sapa, Enti pubblici e privati diversi dalle società

Chi: Contribuenti che si avvalgono dell’assistenza fiscale di un CAF o di un professionista abilitato ai quali hanno presentato, dal 1° al 23 luglio 2019, il modello 730/2019

Cosa: Con riferimento alle dichiarazioni dei redditi (modello 730/2019) presentate dal 1° al 23 luglio 2019 ricevono dal CAF o dal professionista abilitato che presta l’assistenza fiscale la copia della dichiarazione elaborata (Mod. 730/2019) e il relativo prospetto di liquidazione mod. 730-3.

Modalità: Consegna diretta del modello 730/2019 elaborato e del relativo prospetto di liquidazione modello 730-3

Tipologie tributi:

  • dichiarazioni irpef

Categorie contribuenti:

  • Dipendenti, pensionati, persone fisiche non titolari di partita Iva, collaboratori coordinati e continuativi, lavoratori occasionali

Chi: Titolari di redditi di lavoro dipendente indicati all’art. 49 del D.P.R. n. 917/1986 e i titolari di redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente indicati all’art. 50, comma 1, lettere a), c), c-bis), d), g) (con esclusione delle indennità percepite dai membri del Parlamento europeo), i) ed l) del D.P.R. n. 917/1986 che intendono presentare direttamente in via telematica il modello 730/2019 senza avvalersi dell’assistenza fiscale prestata dal sostituto d’imposta, dai CAF e dai professionisti abilitati

Cosa: Trasmissione in via telematica all’Agenzia delle Entrate della dichiarazione modello 730/2019 e del modello 730-1 per la scelta della destinazione dell’otto, del cinque e del due per mille dell’Irpef. Nei giorni successivi alla presentazione del modello 730, il software rilascia la ricevuta telematica dell’avvenuta presentazione

Modalità: Esclusivamente in via telematica utilizzando le credenziali d’accesso ai servizi telematici dell’Agenzia delle Entrate

Tipologie tributi:

  • dichiarazioni irpef

Categorie contribuenti:

  • Dipendenti, pensionati, persone fisiche non titolari di partita Iva, collaboratori coordinati e continuativi, lavoratori occasionali

MODELLO 730/2019, IN ARRIVO LE SCADENZE

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>