Bonus ristrutturazioni, valido anche senza comunicazione Enea 

di Fabiana Commenta

Il bonus ristrutturazioni? Non si perde neppure nel caso di omessa comunicazione Enea, che sarebbe invece obbligatoria per il contribuente. 

ENEA e Linea Amica rispondono ai dubbi sulla detrazione 55

La conferma arriva direttamente dall’Agenzia delle Entrare tramite la risoluzione n. 46/E del 18 aprile 2019 secondo cui il mancato rispetto dell’obbligo di comunicazione Enea per i lavori di ristrutturazione edilizia che prevedono anche un risparmio energetico, non comporta la perdita del diritto a beneficiare della detrazione fiscale Irpef che arriva al 50%.

Una vera e propri novità la risoluzione dell’Agenzia delle Entrate che arriva proprio in occasione della stagione delle detrazioni da inserire all’interno del modella della dichiarazione dei redditi 730/2019. 

All’interno delle deduzioni previste ci sono anche le spese di ristrutturazione edilizia che sono state sostenute nel corso nel 2018, lo stesso anno in cui è partito l’obbligo di comunicazione all’Enea.

L’Agenzia delle Entrate specifica in ogni caso che la comunicazione Enea da parte del contribuente resta obbligatoria anche se priva di conseguenze fiscali o di sanzioni per il contribuente.

L’adempimento della comunicazione Enea è a carico di cittadini, di condomini, di imprese che effettuano lavori di ristrutturazione e risparmio energetico.

L’obbligo di comunicazione riguarda chiunque abbia pagato delle fatture per lavori classificati come risparmio energetico utilizzando il bonifico per ristrutturazione, nel caso in la fattura riguardi solo l’acquisto dei beni elencati, nel caso in cui si tratti di fatture per interventi più ampi che elencano, però, anche l’installazione degli impianti in questione.

È possibile inserire lavori di 

coibentazione (interventi su tetti e/o pareti e/o pavimenti);

solare termico;

installazione di infissi completi di finestre;

caldaie e climatizzatori,

pompe di calore;

sistemi ibridi (caldaie a condensazione e pompe di calore);

microcogeneratori;

stufe a biomasse;

impianti fotovoltaici;

sistemi di Building Automation per il controllo a distanza degli impianti energetici. 

Nel caso di lavori per la casa, la comunicazione è necessaria in caso di acquisto di: forni, frigoriferi, lavastoviglie, piani cottura elettrici, lavatrici, lavasciuga, asciugatrici.

 

ENEA 2019, COME INVIARE LA DOCUMENTAZIONE

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>