Home » Assicurazione obbligatoria per gli avvocati, scadenza prorogata al 10 novembre

Assicurazione obbligatoria per gli avvocati, scadenza prorogata al 10 novembre

Spread the love

Confermata la proroga di di trenta giorni per l’entrata in vigore della polizza obbligatoria per tutti gli avvocati che saranno costretti a sottoscrivere l’assicurazione sulla responsabilità  civile e sugli infortuni. Il Decreto Ministeriale del 10 ottobre 2017 ha concesso altri 30 giorni di tempo agli avvocati per potersi adeguare alle nuove disposizioni o rinnovare la polizza assicurativa già  sottoscritta.

polizza, avvocati, come iscriversi albo praticanti avvocati

La normativa stabilisce che tutti gli avvocati italiani devono essere necessariamente dotati di due polizze assicurative, una sulla responsabilità  civile e una sugli eventuali infortuni alla propria persona e ai collaboratori, pena l’esclusione dall’albo. 

La polizza di responsabilità  civile dovrà  coprire tutti i danni, patrimoniali e non patrimoniali, permanenti e temporanei, che l’avvocato, i suoi collaboratori o i suoi praticanti potrebbero causare sia al cliente sia a terzi. I massimali vengono stabiliti per legge, ma possono variare e di molto in base al l tipo di studio anche se in ogni caso il massimo risarcibile non potrà  superare i 10 milioni di euro.

COMPENSO AVVOCATI CON CONTRATTI CLIENTE

La polizza contro gli infortuni dovrà  coprire tutti gli incidenti che possono capitare all’avvocato stesso, ai suoi collaboratori, ai dipendenti e ai praticanti nel corso dell’esercizio della professione, sia all’interno sia al di fuori dei locali dello studio legale. Saranno coperti anche gli infortuni che possano causare morte e invalidità  permanente o temporanea e le spese mediche necessarie.  Non si potrà  scendere al di sotto dei 100mila euro in caso di morte e invalidità  permanente e la diaria giornaliera per invalidità  temporanea non potrà  essere inferiore a 50 euro.

photo credits | think stock