Google DV360: cos’è e come funziona

di GianniPug Commenta

Da DoubleClick Bid Manager è diventato Google Display & Video: stiamo parlando di quello strumento che è stato lanciato dal colosso di Mountain View che unisce i vari prodotti DoubleClick dedicati agli inserzionisti e la suite Google Analytics 360. Uno strumento integrato che offre la possibilità a tutti quei team che si occupano di creatività, di dati e di lato marketing di riuscire a raggiungere un ottimo livello di collaborazione e, al contempo, di poter controllare e supportare ogni fase del processo di pubblicazione delle campagne di marketing. Uno strumento che tante aziende stanno imparando ad usare: tra le altre, Cookies Digital è una delle agenzie con abilitazione di utilizzo e ha già dimostrato ampiamente di poter sfruttare questo strumento nel migliore dei modi.

Quali sono i vantaggi di Google DV360

Con Google DV360 c’è la possibilità di svolgere diverse attività. Prima di tutto questo prodotto riesce a garantire una collaborazione migliore e più efficiente tra i vari team. Infatti, permette di effettuare la condivisione dei dati e varie indagini che riguardano le campagne tra diversi gruppi di marketing e di creatività. In questo modo, si può raggiungere lo scopo di un approccio multidisciplinare verso l’intero processo di pubblicazione.

Un altro vantaggio è certamente connesso all’incremento di trasparenza e di controllo. C’è maggiore chiarezza sulle modalità con cui viene investito l’intero budget e, in questo modo, c’è la possibilità di conoscere esattamente le aree in cui avviene la pubblicazione dei propri annunci, qualsiasi sia la campagna che viene presa in considerazione.

Infine, un punto di forza indubbio di Google DV360 è certamente quello di poter utilizzare dati e informazioni molto più veloci e strategici. Sì, dal momento che l’integrazione tra differenti prodotti non fa altro che aumentare l’efficienza dello strumento finale, che permette di rendere automatizzate le varie attività, come ad esempio le offerte, e la relativa ottimizzazione, mostrando in automatico suggerimenti e indicazioni per offrire proprio l’opportunità di agire in modo tempestivo per poter ottenere i propri scopi.

Come è strutturato Google DV360

Questo prodotto sviluppato dal colosso di Mountain View si compone di ben cinque moduli integrati, che operano in modo simultaneo per rendere semplificata l’intera gestione delle varie campagne. I moduli sono i seguenti: Campagne, Segmenti di Pubblico, Creatività, Inventario e Approfondimenti.

Il modulo Campagna è quello che permette di realizzare e mandare in esecuzione un piano media cross-channel. Consente di ottimizzare, sviluppare e tenere d’occhio le varie campagne, ma anche i singoli elementi pubblicitari e gli ordini di inserzione. La gestione delle nuove visualizzazioni tornerà decisamente utile per raggiungere una migliore organizzazione di ciascun elemento della propria campagna.

All’interno del modulo Segmenti di pubblico, c’è la possibilità di gestire con grande cura e attenzione i diversi segmenti di pubblico in contemporanea con la campagna. Ci saranno nuove funzionalità a disposizione, come l’indagine dei profili dei segmenti di pubblico, oltre che uno strumento di realizzazione di segmenti di pubblico che si basano sulle varie attività. Infine, si possono impostare delle limitazioni di frequenza che sono ovviamente basati sulle esposizioni alle diverse impressioni generali.

Il modulo Creatività consente di combinare strategia e creatività ai dati che si hanno a disposizione e al progetto legato ai media. Ci sarà tanto da fare per l’intero team di creatività. Qui si possono sviluppare gli annunci in forma visiva, utilizzando le anteprime in tempo reale di Canvas annunci. Attenzione anche alla galleria formati, con cui c’è la possibilità di individuare dei formati all’avanguardia e dare un’occhiata ai vari modelli di Google Web Designer alla ricerca di soluzioni più personalizzate e vicine alle proprie esigenze possibile. Infatti, si possono realizzare diverse versioni del proprio messaggio, in maniera tale da puntare a differenti segmenti di pubblico, stabilendo anche delle regole che serviranno ad attuare la strategia legata alla creatività. L’analisi dei profili dei vari segmenti di pubblico, inoltre, permette di conoscere in modo decisamente più approfondito la composizione che caratterizza i propri segmenti, andando a incrociare ogni tipo di dato proprietario, ma anche di terze parti e dello stesso Google che sono a disposizione. Quindi, consente di realizzare e sviluppare dei nuovi segmenti di pubblico basandosi su questi dati incrociati e più precisi.

Il modulo Inventario ha lo scopo principale di occuparsi della gestione di inventari di notevole qualità in riferimento ai publisher più importanti e alle emittenti più note. La negoziazione di deal e la ricerca di nuove opportunità è possibile sfruttando l’apposito Marketplace. Infine, il modulo Approfondimenti consente di scaricare le metriche della campagna di cui si necessita.

Le ultime novità

L’aggiornamento di Google DV360 è costante e le ultime novità dei primi mesi del 2020 hanno portato in dote nuove esperienze di creazione del pubblico combinato e di targeting, che offriranno una flessibilità decisamente maggiore in tutte le combinazioni di pubblico che si vogliono realizzare.

Il targeting per pubblico spazia fino all’ordine di inserzione e sta cambiando completamente veste. Non solo un’esperienza d’uso che viene migliorata e resa più efficiente in ogni sua fase, ma anche la possibilità, a breve, di indirizzare il pubblico combinato con altre tipologie di pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>