evasione, concorso, rottamazione, agenzia delle entrate, spesometro 2017

Termine invio comunicazione reti d’impresa 2013

agenzia-entrate

Per poter usufruire delle agevolazioni fiscali previste per il contratto di rete tra imprese in relazione all’anno di imposta 2012, le aziende che stipulano tale tipologia di contratto devono provvedere a trasmettere, entro il 23 maggio 2013, l’apposito modello (per maggiori informazioni si veda “modello agevolazioni reti di impresa“).

La a comunicazione deve essere presentata dalle imprese appartenenti a una delle reti d’impresa che intendono beneficiare dell’agevolazione all’Agenzia delle Entrate, esclusivamente in via telematica, dal 2 al 23 maggio 2013, utilizzando il suddetto modello e il software denominato “Agevolazione Reti” presente sul sito dell’Agenzia stessa.

Bonus reti d’impresa 2012 anno di imposta 2011

L’Agenzia delle Entrate, con provvedimento direttoriale datato 14 giugno 2012, ha comunicato la percentuale massima di sconto di cui potranno beneficiare in relazione all’anno di imposta 2011 le aziende che hanno aderito ad un contratto di rete.

La percentuale stabilita èpari all’86,5011% dello sconto d’imposta richiesto con il modello “Reti” ed èstata ricavata dal rapporto tra il totale delle risorse stanziate per il 2012 (14 milioni di euro) e l’importo di risparmio complessivamente richiesto attraverso il modello “Reti” inviato all’Agenzia, che alla data del 23 maggio ha superato quota 16 milioni di euro.

Bando Ergon 2012 prorogato

E’ stato prorogato al 29 febbraio del 2012 il Bando relativo ad “Ergon”, un Programma che viene promosso dal sistema delle Camere di Commercio lombarde, dal Ministero dello Sviluppo Economico e dalla Regione Lombardia. A darne notizia èstata la Camera di Commercio di Milano nel ricordare come con il Programma legato al Bando ERGON, che poggia su una dotazione finanziaria pari a complessivi 18,5 milioni di euro, si punti a favorire e ad incrementare la competitività  del sistema imprenditoriale lombardo attraverso dei processi di aggregazione stabile tra imprese.

Per ottenere i fondi, a fronte della presentazione di progetti di aggregazione tra PMI, possono presentare domanda le piccole e medie imprese dei settori dell’artigianato, della cooperazione, dei servizi e dell’industria che siano in regola con il pagamento dei contributi previdenziali e con il pagamento dei diritti camerali.

Bando reti impresa Camera commercio Monza e Brianza

Si chiama “Creazione di aggregazione di imprese“, ed èil nome di un Bando che la Camera di commercio di Monza e Brianza sta promuovendo nell’ambito del proprio pacchetto per lo sviluppo sul territorio delle PMI. In particolare, per le PMI della Brianza con il Bando ci sono risorse per oltre un milione di euro al fine di promuovere l’aggregazione in Rete delle piccole e medie imprese, ma anche per l’accesso al credito, per l’assistenza alle nuove realtà  imprenditoriali, per la fase di start up, nonchè per l’occupazione e per l’internazionalizzazione.

Per partecipare al Bando c’ètempo fino e non oltre le ore 12,30 di mercoledଠ18 gennaio del 2012 a fronte della presentazione della domanda che deve avvenire solo ed esclusivamente online, dal sito Internet Gefo.servizirl.it, previa registrazione e profilazione della PMI.

Contratto di rete

Il fisco prevede delle agevolazioni fiscali a favore delle imprese che aderiscono ad un contratto di rete al fine di favorire le aggregazioni tra imprese e il loro sviluppo. Il contratto di rete, infatti, èun negozio giuridico tramite il quale pi๠imprese decidono di collaborare al fine di accrescere sia individualmente che collettivamente la propria capacità  innovativa e la propria competitività .

A tal fine il contratto di rete presuppone che le parti si impegnino tramite un programma comune di rete a collaborare negli ambiti comuni delle proprie attività  di impresa, scambiandosi collaborazioni, informazioni e prestazioni di natura tecnologica, tecnica, industriale e commerciale.