bonifico, conto corrente, aumenti, soldi,

Come aprire una partita IVA con il prestito d’onore

Per aprire una partita IVA, per dare avvio ad un’impresa, si sa che ènecessario disporre di un capitale iniziale, si sa che si dovranno sostenere delle spese indipendentemente dalla sussistenza dell’attività  stessa. Ecco allora che per tutti quelli che vogliono iniziare ma hanno pochi liquidi a disposizione, presentiamo una guida all’uso del prestito d’onore. 

Investire nei giovani col prestito d’onore

Nella Regione Toscana i giovani, nel rispetto dei requisiti previsti per l’accesso alla misura, possono ottenere un prestito d’onore fino a 50 mila euro a patto di avere un’età  non superiore ai 35 anni. Trattasi di una delle azioni di sostegno all’occupazione ed alla formazione di “Giovani sଔ, un progetto che èpartito nei mesi scorsi, e per il quale èstato il Governatore Enrico Rossi a fare il punto della situazione in vista del nuovo anno.

In particolare, con il prestito d’onore per i giovani l’Amministrazione regionale mira a permettere anche ai figli di famiglie meno abbienti a finanziare la loro formazione magari con corsi di specializzazione, master e dottorati anche in un Paese estero.

Che cos’èil prestito d’onore?

euro

Il prestito d’onore èstato introdotto dal decreto legislativo n° 185 del 1985, e consente a chi èintenzionato ad aprire un’impresa dalle caratteristiche specifiche di usufruire di finanziamenti concessi da enti pubblici, dallo stato e dalla Comunità  Europea.
Il prestito d’onore viene erogato in base a particolari requisiti, dei quali il pi๠importante èla residenza in un’area che risulta particolarmente svantaggiata dal punto di vista economico. In Italia puಠusufruirne chi abita nelle regioni del Sud Italia, Calabria, Sicilia, Basilicata, Sardegna Campania e Puglia e del Centro Italia, Molise ed Abruzzo.