Commercio retail e social media

L’ingenuità  dei consumatori èla leva per il mercato

Una riflessione molto interessante sul mercato dei consumi, proposta da Internazionale spiega che èsull’ingenuità  di chi acquista che si basa tutto il sistema mercato. Ma un’azienda che gioca sull’ingenuità  dei suoi clienti, adotta una strategia commerciale lungimirante? Ci sono dei dubbi. 

Nuova etichetta sulle uova

Con il recepimento di una normativa comunitaria, cambiano molte cose per i produttori e commercianti italiani di uova.

Innanzitutto, scompare un piccolo balzello, previsto per ogni uovo confezionato: una misura che avvantaggia le imprese del settore e che rende conseguentemente i nostri prodotti pi๠competitivi rispetto alle merci straniere. E il discorso appare importante, considerato che solo nel 2009 i nostri produttori hanno portato sul mercato oltre tredici miliardi di uova.

Troppe agenzie di viaggio sul mercato

Anche nell’era di Internet e delle prenotazioni on line, le agenzie di viaggio continuano a contare su un ampio numero di clienti tradizionalisti.

Si tratta, per lo pi๠di viaggiatori in cerca di viaggi organizzati oppure che desiderano o hanno la necessità  di raggiungere mete lontane e fuori mano; oppure, si tratta di clienti che hanno poca dimestichezza con le nuove tecnologie e preferiscono spendere qualcosa in pi๠per affidarsi alla competenza di professionisti della vacanza; o, ancora, c’ l’ampio mercato dei cacciatori di offerte, pronti ad approfittare dei last-minute che le agenzie mettono in cantiere con assiduità .

Studi di settore come strumento statistico

tasse e studi di settore

In questi giorni, banche e associazioni imprenditoriali sono in fibrillazione dopo un inatteso e importante annuncio proveniente dalla SOSE, la società  in mano pubblica che cura gli studi di settore.

L’idea èquella di rivendere sul mercato le banche dati raccolte anno dopo anno. Ci si èresi conto, cioà¨, che gli studi di settore offrono uno spaccato statistico dettagliatissimo dell’imprenditoria italiana, il quale, meglio di molte chiacchiere, èin grado di mettere in luce quali settori sono in crescita e quali in difficoltà , quali aree geografiche sono pi๠promettenti per un dato business, quali bisogni finanziari o strumentali presentano gli aderenti alle singole tipologie di attività .

Previsioni vendemmia 2009

vendemmia-2009

Sebbene essa sia tuttora in corso, le associazioni di categoria hanno già  cominciato a trarre le prime somme sui risultati della vendemmia della stagione 2009 e sui suoi riflessi nella produzione vinicola.

Si nota, come curioso dato della stagione, una complessiva crescita della produzione vitivinicola nelle Regioni occidentali del nostro Paese (il Piemonte, la Campania…), mentre un significativo crollo si registra invece nelle Regioni orientali (l’Abruzzo, la Puglia…), con la dorsale appenninica a segnare il discrimine.