Indennità  avviamento commerciale e prova del contatto con il pubblico

In caso di scioglimento del contratto di locazione commerciale per volontà  del locatore, il conduttore ha diritto all’indennità  per la perdita dell’avviamento commerciale, pari a 18 mensilità , oppure a 21 mensilità  in caso di attività  alberghiera.

Tale indennità  èdovuta solo nel caso in cui nel locale oggetto del contratto di locazione commerciale viene svolta un’attività  che comporta un contatto diretto con il pubblico.

Comunicazione cessione contratto di locazione commerciale

La cessione del contratto di locazione commerciale, in forza della quale un nuovo soggetto subentra in un contratto già  in essere al posto del soggetto con cui era stato stipulato in origine o che a sua volta era successivamente subentrato al precedente conduttore, puಠavvenire anche senza il consenso del locatore nel caso in cui la cessione del contratto sia accompagnata dalla cessione dell’azienda che ha sede o la cui attività  viene svolta nell’immobile oggetto del contratto.

Pertanto, ogni eventuale clausola volta ad impedire la cessione del contratto stesso contestualmente alla cessione dell’azienda èda considerarsi nulla.

Mancato rinnovo contratto di locazione commerciale

Il contratto di locazione commerciale, ossia il contratto di affitto avente ad oggetto un’immobile destinato allo svolgimento di attività  industriali, commerciali, artigianali, di interesse turistico, di lavoro autonomo, alberghiere, ricreative, assistenziali, scolastiche, attività  di partiti e sindacati, ha una durata minima di sei anni, o di nove anni qualora si tratti di un’attività  alberghiera.

Al riguardo l’articolo 29 della Legge n. 392 del 1978 prevede che alla prima scadenza il locatore puಠnegare il rinnovo del contratto solo in determinati casi tassativamente stabiliti, ovvero:

Comunicazione sublocazione immobile commerciale

In presenza di un contratto di locazione commerciale, il conduttore ha la facoltà  di sublocare parte dell’immobile stesso ad un soggetto terzo in virt๠di un contratto di affitto indipendente rispetto a quello principale ma comunque ad esso legato, sempre che nel primo contratto non sia esplicitamente prevista l’impossibilità  di procedere alla sublocazione dell’immobile commerciale.

In caso di assenza di tale divieto, qualora il conduttore voglia procedere alla sublocazione parziale dell’immobile, èobbligato a darne comunicazione al locatore con lettera da inviare tramite raccomandata con avviso di ricevimento. Di seguito proponiamo un esempio di tale comunicazione.

Durata locazione commerciale

La locazione commerciale èdisciplinata dalla Legge n. 392 del 1978, che regola in particolar modo alcuni aspetti che differenziano tale tipologia di contratto rispetto a quello avente ad oggetto la locazione di un immobile ad uso abitativo.

Tra gli aspetti caratteristici del contratto di locazione commerciale figura la durata. In particolare, questa non puಠessere inferiore ai sei anni nel caso in cui abbia ad oggetto immobili adibiti ad attività  industriali, commerciali e artigianali, ad attività  di interesse turistico, all’esercizio di una professione o lavoro autonomo oppure adibiti ad attività  ricreative, assistenziali, culturali o scolastiche.