Nuove sanzioni contro la Russia da parte dell’Unione Europea

di Alba D'Alberto Commenta

Tra le novità di questa tornata di provvedimenti ci sono il blocco dei prestiti per cinque grandi banche russe statali e una serie di paletti per le grandi imprese petrolifere e del settore della difesa.

Arriva per la Russia il secondo capitolo delle sanzioni da parte dell’ Unione Europea dopo quelle comminate nel mese scorso. Sono state infatti pubblicate nelle ultime ore sulla Gazzetta Ufficiale europea altre sanzioni per Mosca che non rispetta le richieste relative alle tensioni in Ucraina.

152985410

Tra le novità di questa tornata di provvedimenti ci sono ad esempio il blocco dei prestiti per cinque grandi banche russe statali e una serie di paletti per le grandi imprese petrolifere e del settore della difesa.

La Russia blocca le importazioni UE e USA per un anno

La notizia è corsa subito sui media russi ed è stata riportata con grande enfasi. Il governo di Mosca ha subito sottolineato che le nuove sanzioni nono colpiscono solo il sistema russo ma anche i cittadini europei. Visti infatti i grandi nomi delle aziende interessate nella questione le misure potrebbero avere l’ effetto di un boomerang. Inoltre la Russa ha promesso una risposta in breve tempo come accaduto già in precedenza.

Il settore ortofrutticolo entra in profonda crisi in Europa

Per quanto riguarda le misure prese nei confronti delle banche, Bruxelles sta cercando di rendere più difficile la vita a queste ultime, che saranno accompagnate anche da tre grandi compagnie petrolifere e nove società miste della difesa russa. Il nome delle sei grandi banche russe statali sottoposte alle sanzioni era già noto dalle pubblicazione delle precedenti misure. Per quanto riguarda invece le società energetiche si tratta di Rosneft, Gazprom e Transneft, come indicato nei giorni passati.

 

Si allarga inoltre la lista dei cittadini non graditi all’ Unione, ovvero l’ elenco dei soggetti su cui grava un divieto di viaggio nei paesi europei. Per queste 119 persone è previsto anche il congelamento degli asset.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>