Pensioni, il calendario dei pagamenti del 2019

di Fabiana Commenta

La legge di bilancio ha approvato l’attesa riforma delle pensioni stanziando con 4 miliardi di risorse e introducendo quota 100 che consentirà di poter andare in pensione anticipatamente rispetto a quanto previsto dalla legge Fornero.

ape, inps, pensioni, cessione del quinto

In pratica si potrà andare in pensione a 62 anni di età con 38 anni di contributi versati, ma intanto fin da gennaio scatta il meccanismo di rivalutazione delle pensioni  attraverso un sofisticato sistema di calcolo in base al quale gli importi delle pensioni verranno proporzionati al valore dell’inflazione con un aumento pari al 1,1%. 

La perequazione, questo il nome del meccanismo, consente di poter tutelare il potere di acquisto dei pensionati. 

Per le pensioni fino a tre volte il trattamento minimo viene riconosciuto il 100% dell’inflazione, per le pensioni superiori fino a 5 volte, il trattamento minimo viene riconosciuto un adeguamento che sarà pari al 90%. 

Per le pensioni superiori a 5 volte, il minimo viene riconosciuto il 75%.

Ma ecco anche il calendario con le date del pagamento mese per mese nel corso del 2019: la data di pagamento della pensione varia in base al pagamento che può avvenire nelle Poste Italiane oppure presso l’istituto di credito. 

A gennaio le pensioni verrano pagate da tutti gli istituti il giorno 3, a febbraio, marzo, aprile, luglio, agosto e ottobre  il 1 del mese, a maggio, settembre, novembre e dicembre il 2.

 

Ecco il calendario del pagamento delle pensioni 2019

Gennaio: 3 Poste e banche

Febbraio: 1 Poste e banche

Marzo: 1 Poste e banche

Aprile: 1 Poste e Banche

Maggio: 2 Poste e Banche

Giugno 1 Poste, 3 Banche

Luglio: 1 Poste e Banche

Agosto 1 Poste e Banche

Settembre: 2 Poste e Banche

Ottobre: 1 Poste e Banche

Novembre: 2 Poste, 2 Banche

Dicembre: 2 Poste e Banche

RIVALUTAZIONE DELLE PENSIONI, ARRIVA L’ADEGUAMENTO

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>