Lavori usuranti, come chiedere la pensione anticipata

di Fabiana Commenta

C’è tempo fino al prossimo 1 maggio 2018 per poter presentate le istanze di accertamento che consentono l’accesso alla pensione anticipata legata ai lavori usuranti.

Le istanze di accertamento per la verifica di aver svolto lavori usuranti dovranno essere presentate entro il 1 maggio del 2018 confermando di avere i requisiti richiesti nella domanda all’Inps. 

lavoro assunzioni, lavoro cassazione,

I lavoratori interessati dovranno presentare l’apposito modulo AP45 all’Inps a cui viene fatta richiesta per accedere anticipatamente alla pensione, nel caso  nel caso in cui siano in possesso dei requisiti maturati a partire dal 1° gennaio al 31 dicembre 2019. 

Il lavoratore che ha svolto lavori usuranti infatti ha la possibilità di poter accedere alla pensione anticipata con i requisiti requisiti previsti dal trattamento ordinario: l’età minima in ogni caso minima varia sulla base della tipologia di attività lavorativa svolta e va da un minimo di 61 anni e 7 mesi fino a un massimo di 64 anni e 7 mesi di età. Oltre al richiesto requisito anagrafico i lavoratori dipendenti dediti a lavori pesanti dovranno aver maturato come minimo 35 anni di contributi.

Ma quali sono le categorie di lavoratori usuranti? Rientrano nelle diverse categorie:

i conducenti di veicoli di capienza complessiva non inferiore a nove posti adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo;

gli addetti alla “linea catena”;

i lavoratori impegnati in mansioni particolarmente usuranti;

i lavoratori notturni a turni e/o per l’intero anno, lavoratori a turni che prestano attività nel periodo notturno per almeno 6 ore non meno di 64 giorni lavorativi l’anno;

i lavoratori che prestano la loro attività per almeno 3 ore tra la mezzanotte e le cinque del mattino per periodi di lavoro di durata pari all’intero anno lavorativo.

Il modulo previsto, AP45 INPS dedicato alla pensione anticipata per i lavori usuranti deve essere presentata all’Inps che dovrà prima valutare e poi successivamente comunicare l’esito della domanda di valutazione dei requisiti. Dopo la conferma da parte dell’istituto di residenza sarà possibile per il lavoratore chiedere anticipatamente la pensione con decorrenza a partire dal 1° gennaio 2019 o nei mesi successivi.

LAVORI USURANTI E LAVORI PRECOCI, LE NOVITA’ DELLE PENSIONI

photo credits | thinsktock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>