Guida con lo smartphone, maxi multa e patente sospesa

di Fabiana Commenta

Maxi multa per chi guida con lo smartphone e nemmeno per un attimo riesce a staccare il cervello e soprattutto le mani dal proprio cellulare. Le sanzioni diventano più severe per cercare di arrestare un fenomeno quasi inarrestabile: alla maxi multa si associa anche la patente sospesa, per un periodo di tempo che va un mese a tre e fin dalla prima violazione.

È ormai questione di poco e le sanzioni che attestano la linea dura si trasformeranno ben presto in un vero e proprio provvedimento che colpisce chi durante la guida faccia uso di telefoni cellulari, smartphone o apparecchi simili che possano distrarlo. 

Le anticipazioni del provvedimento preso in collaborazione con i Trasporti e l’Interno arrivano dal viceministro dei Trasporti Riccardo Nencini che parla anche di inasprimento delle multe e delle sanzioni rispetto a quella attuale che va da 160 e 646 euro (che diventano solo 112 se si paga entro 5 giorni la multa) con la decurtazione di 5 punti dalla patente.

AUTOMOBILISTI ITALIANI, I PIU’ MULTATI D’EUROPA

La stretta arriva non solo sulle sanzioni per chi tende a distrarsi durante la guida, ma anche sul controllo e sulle norme di circolazione per i veicoli stranieri: le targhe e il contrassegno di immatricolazione dovranno ben leggibili, pena, l’interdizione all’accesso al territorio nazionale e il sequestro del veicolo per il mancato pedaggio autostradale soprattutto nel caso di veicoli commerciali.

Tanti i punti del trasporto su cui si cerca di intervenire: si intende agire anche sul settore assicurativo per contrastare non solo l’evasione assicurativa con strumenti di rilevazione a distanza, tra cui varchi Ztl, tutor ed autovelox, ma al tempo stesso si pensa di semplificare le procedura di notifica dei verbali di contestazione.

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>