Aliquote contributi INPS, niente aumento nel 2015

di dikastyle Commenta

E’ tempo di riforme economiche e cambiamenti, con il Governo Renzi stanno cambiando molte cose, moltissimi lavoratori autonomi ed i così detti Freelance, stanno avendo qualche problema per capire come dover versare i contributi all’INPS, ma vediamo con chiarezza cosa sta cambiando e come cambieranno.

Niente aumento per le aliquote contributive per i titolari di partita IVA che sono iscritti alla Gestione Separata INPS, si tratta di una buona notizia in quanto almeno fino al 2017 i contributi non saranno così elevati.  Ma cosa accade alle aliquote contributive delle partite IVA? Per il momento, e per quest’anno, le aliquote restano invariate, quindi la percentuale sarà sempre del 27% (+ la percentuale di maternità che è dello 0,72%), nel 2016 ci sarà una piccola variazione, dal 27% si passerà al 28, e l’anno dopo al 29%, fino ad arrivare ad un 33%.

Dunque un falso allarme perché per i prossimi anni nessun cambiamento consistente, o meglio, nessun stravolgimento in base a quanto si era previsto. Resta invariata la previsione che nel 2018 l’aliquota passerà al 33%, una vera e propria stangata per i freelance che dovranno fare i conti con tassazioni più pesanti.

Ma per chi vale questo cambiamento? Intanto, come già detto in precedenza, per tutti i proprietari di P.IVA iscritti alla Gestione Separata INPS e per coloro che:

  • attività autonome con contenuto professionale e artistico;
  • lavoratori autonomi senza vincolo di subordinazione;
  • attività in forma associata;
  • attività di lavoro autonomo e non di impresa.

Per avere un quadro più completo vi proponiamo uno specchietto che possa aiutarvi a capire i cambiamenti nel corso degli anni, potete osservarlo qui:

Come potete notare, il cambiamento è progressivo e cambierà nei prossimi tre anni. Se avete deciso di lasciare l’attività di lavoratore autonomo e volete essere assunti in un’agenzia vi consigliamo di dare uno sguardo a http://mysuperjob.it per dare uno sguardo alle varie proposte di lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>