Le retribuzioni aumentano più dell’inflazione nel secondo trimestre 2014

di GianniPug Commenta

Nel secondo trimestre del 2014 il monte di ore lavorate è sceso dello 0,4 per cento rispetto al trimestre precedente, un dato che si è presentato simile anche a distanza di un anno di tempo, ovvero nel secondo trimestre del 2013.

Nel corso del trimestre 2014 le retribuzioni degli italiani sono aumentate più dell’inflazione, dato del resto piuttosto aspettabile vista la crescita dei prezzi, che si attesta su livelli molto bassi. Lo rilevano gli ultimi dati emanati dall’Istat, che ha tracciato un breve quadro della situazione. 

500_stipendio_busta_paga

Se si vanno a guardare i dati più da vicino si vede che nel secondo trimestre del 2014 il monte di ore lavorate è sceso dello 0,4 per cento rispetto al trimestre precedente, un dato che si è presentato simile anche a distanza di un anno di tempo, ovvero nel secondo trimestre del 2013.

Quanto pesa il cuneo fiscale sullo stipendio dei lavoratori italiani?

Per quanto riguarda invece le ore lavorate per dipendente, nel corso del secondo trimestre 2013 sono diminuite dello 0,3 per cento rispetto al trimestre precedente e aumentate dello 0,7 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Ne consegue che il tasso di posti vacanti è rimasto per lo più stabile allo 0,5 per cento rispetto al primo trimestre dell’anno.

Il governo annuncia un nuovo blocco degli stipendi della Pubblica Amministrazione

Per quanto riguarda poi la cassa integrazione, nel secondo trimestre del 2014 è stato pari a 33,3 ore per ogni mille ore lavorate, con una diminuzione di 6,6 ore rispetto allo stesso periodo del 2013.

Le retribuzioni lorde, quindi, nel corso del secondo trimestre del 2014,  per unità di lavoro equivalenti a tempo pieno (Ula), sono aumentate su base congiunturale di uno 0,2 per cento. Su base tendenziale, invece, questo stesso dato si presenta con un incremento dell’1 per cento rispetto allo stesso periodo del 2013, per quanto riguarda industria e servizi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>