Incentivo Occupazione NEET, come funzionano gli sconti contributivi

di Fabiana Commenta

Al via  gli incentivi Occupazione NEET che vengono destinati agli iscritti a Garanzia Giovani: è la nuova circolare Inps a fornire delucidazioni sulle modalità di istruzioni circa gli sconti contributivi che possono arrivare a 8.060 euro per le assunzioni a tempo indeterminato o in apprendistato professionalizzante di nuovo personale fino a 29 anni e riservate a giovani che non studiano e che non lavorano.

L’Inps chiarisce che l’assunzione dovrà essere effettuata entro il 2018, il contratto potrà essere a tempo indeterminato, anche in somministrazione, di apprendistato professionalizzante, vincolo associativo con una cooperativa di lavoro: potrà essere un full time o un part time. 

Fuori dagli incentivi i contratti di apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore, i contratti di apprendistato di alta formazione e di ricerca, le trasformazioni a tempo indeterminato di rapporti a termine.

Nel caso in cui si tratti di apprendistato professionalizzante, il beneficio contributivo potrà essere applicato solo ed esclusivamente nel corso del periodo formativo: e se il rapporto durare più di 12 mesi, la misura dell’incentivo andrebbe a corrispondere a quella dei rapporti a tempo indeterminato.

Se la durata del periodo formativo concordata è inferiore a dodici mesi l’importo del beneficio dovrà essere proporzionalmente ridotto così come l’incentivo viene ridotto nel caso di part-time.

La domanda dovrà essere presentata direttamente all’INPS con il modulo di istanza online NEET reperibile nell’applicazione “DiResCo – Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente“, sul sito INPS (tramite il percorso “Accedi ai servizi”, “Altre tipologie di utente”, “Aziende, consulenti e professionisti”, “Servizi per le aziende e consulenti”,“Dichiarazioni di responsabilità del contribuente”). Nella domanda dovranno essere indicati i dati del lavoratore, la regione e la provincia di esecuzione della prestazione lavorativa, l’importo della retribuzione mensile media, la misura dell’aliquota contributiva datoriale come oggetto di sgravio, l’intenzione di utilizzare anche l’esonero previsto dalla legge di Bilancio.

L’INPS ha a disposizione 10 giorni per poter ricevere ed elaborare la richiesta portando a termine l’assunzione e confermare l’incentivo.

Le domande saranno lavorate in ordine cronologico di presentazione e solo ed esclusivamente nella fase di avvio vale la data dell’assunzione per cui per le assunzioni fino al 18 marzo 2018, con domanda presentata entro 15 giorni dal rilascio delle istruzioni e dei moduli, è necessario rispettate la scadenza fissata al 4 aprile.

INCENTIVI PER I GIOVANI 2018, COME FUNZIONANO

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>