Abiti da lavoro: noleggio o acquisto?

di La Redazione Commenta

Oggi sono molte le categorie professionali che si trovano a dover utilizzare quotidianamente specifici abiti da lavoro. A tal proposito la normativa è precisa, soprattutto per quelle posizioni in cui sono presenti alcuni rischi professionali, che sono molte più di quanto si creda. Per altro anche dove non esistono rischi connessi alla propria attività lavorativa, sono varie le posizioni in cui si usano ogni giorno specifici abiti da lavoro, si pensi ad esempio a chi lavora in un qualsiasi supermercato, o a chi guida il furgone di un corriere espresso. La soluzione più rapida, utilizzata da molte aziende, consiste nell’acquistare l’abbigliamento dei propri dipendenti. Oggi però ci sono anche molte altre opzioni, come ad esempio il noleggio offerto con gli abiti da lavoro Elis.

abiti da lavoro

Gli abiti da lavoro

Il concetto di abiti da lavoro non è noto a tutti, ma di certo a molti di coloro che operano in alcuni settori aziendali. Da chi lavora in un ospedale fino a chi opera in ambito industriale, i lavoratori italiani ed europei hanno l’obbligo di indossare specifici indumenti durante la loro giornata lavorativa. Gli abiti da lavoro costituiscono una categoria molto ampia, si va dalle semplici divise, ai camici fino ai dispositivi di protezione individuale, meglio noti come DPI. Forse non tutti sanno che per quanto riguarda i DPI è il datore di lavoro che ha l’obbligo, per legge, di definire come deve vestirsi ogni singolo dipendente durante le operazioni che portano a dover correre qualche rischio, anche se minimo, oltre a fornire i mezzi di protezione. Quindi è il datore di lavoro che deve acquistare e consegnare al proprio dipendente tutti i DPI necessari durante il singolo turno lavorativo. In molte situazioni il datore di lavoro si occupa anche di fornire ai dipendenti l’abbigliamento da lavoro da utilizzare, in modo da garantire una certa uniformità nelle dotazioni di abiti e calzature.

Come deve essere l’abbigliamento da lavoro

Per quanto riguarda i DPI devono essere tali da proteggere nel modo migliore possibile il singolo lavoratore durante la sua attività. Conviene anche ricordare che il datore di lavoro ha anche l’obbligo di formare i propri dipendenti riguardo all’utilizzo corretto dei DPI e di verificare regolarmente che i DPI forniti siano i migliori possibili in commercio. Se si considera invece l’abbigliamento da lavoro non di protezione, deve essere comodo, pratico da lavare e di buona qualità.

Acquistare o noleggiare?

Buona parte delle aziende oggi acquista gli abiti da lavoro per i propri dipendenti, consigliandoli su come prendersene cura. Per ovviare a diverse problematiche, tra cui il controllo dei lavaggi e delle eventuali riparazioni, oggi è possibile noleggiare l’abbigliamento da lavoro. Si tratta di un’opportunità decisamente interessante, che permette come prima cosa di risparmiare sull’acquisto iniziale dell’abbigliamento, secondariamente garantisce una serie di servizi aggiuntivi. Gli abiti noleggiati infatti vengono regolarmente ritirati dall’azienda di noleggio, che si occupa della revisione, e di tutte le eventuali riparazioni, oltre che del lavaggio in modo corretto e riducendo l’impatto ambientale di questa attività. Inoltre ogni singolo dipendente potrà lavorare al meglio avendo ogni giorno a disposizione abiti da lavoro sempre in perfetto stato, senza doversene occupare personalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>