Mondo del lavoro in Italia: previste 3 milioni di opportunità lavorative entro il 2023

di La Redazione Commenta

Sono state effettuati nuovi studi e nuove stime da Unioncamere e Anpal per prevedere le necessità del mondo del lavoro in Italia. Quanto emerge da queste stime è che entro il 2023 saranno ben 3 milioni le nuove opportunità di lavoro che verranno offerte a coloro che disporranno delle giuste competenze per poter accedere alle posizioni lavorative.

mondo lavoro università telematica

Molte di queste posizioni richiedono infatti che il candidato abbia conseguito un titolo universitario, o in un ateneo tradizionale, o anche in una università telematica. La stima delle posizioni lavorative che saranno aperte ai candidati nel periodo 2019 – 2023 si attesta nel range 2,5 – 3,2 milioni di opportunità ed è stata ottenuta considerando sia le necessità delle aziende private, sia le necessità della Pubblica Amministrazione.

La causa principale alla base di questa richiesta del mercato sarà il pensionamento degli attuali dipendenti, anche grazie all’entrata in vigore della nuova legge in materia pensionistica. Anche la crescita economica contribuirà all’occupazione, creando nuovi posti di lavoro, anche se in misura più contenuta rispetto al pensionamento. La stessa analisi offre una stima di 427mila – 905mila nuovi posti di lavoro garantiti dalla crescita economica, che ovviamente interesserà in maniera differente i diversi settori.

Le analisi non si fermano a stimare le nuove possibili posizioni lavorative disponibili, ma offrono anche un’idea dei settori con maggiori possibilità di impiego. Nello specifico, sarà il settore digitale quello con il maggior numero di posizioni disponibili, seguito poi dal settore dell’ecosostenibilità.

Attenzione anche al settore dei servizi per le imprese, altro settore che vedrà una richiesta interessante di nuovi dipendenti. Subito a seguire troviamo l’ambito sanitario e il settore dell’istruzione, che darà possibilità di impiego a tutti coloro che dispongono dei requisiti necessari.

Quello che emerge dall’analisi è sicuramente una prospettiva rosea per tutti coloro che nei prossimi anni dovranno fare il loro ingresso nel mondo del lavoro in Italia. Emerge però anche la necessità di avere una formazione universitaria, richiesta per potersi candidare alla maggior parte delle posizioni lavorative che diventeranno disponibili nel corso dei prossimi anni.

Se fino a qualche anno fa l’unico modo per ottenere la formazione universitaria era recarsi in un ateneo tradizionale e seguire le lezioni in aula, al giorno d’oggi la situazione è cambiata radicalmente, grazie alla diffusione delle università online. In Italia vi sono alcune università telematiche di qualità, tra le quali spicca l’università Niccolò Cusano, che offre da anni corsi di laurea online di grande valore e riconosciuti nel nostro paese.

Unicusano mette a disposizione una vasta gamma di corsi universitari online tra i quali poter scegliere, sulla base delle proprie attitudini e sulla base di ciò che si vorrà fare in futuro. Il vantaggio di seguire un corso online è di poter conseguire la laurea – equiparabile a tutti gli effetti a quella di una normale università – potendo al contempo avere piena libertà sui propri orari.

Per questo motivo le università telematiche sono sempre più gettonate, in particolare tra coloro che già fanno parte del mondo del lavoro e che non potrebbero recarsi quotidianamente alle lezioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>