Navigare fa bene alla produttività

di Giuseppe Aymerich Commenta

Potrebbe sembrare paradossale, ma i risultati di uno studio condotto dall’università australiana di Melbourne sembra assicurare che il..

navigare-in-internet

Potrebbe sembrare paradossale, ma i risultati di uno studio condotto dall’università australiana di Melbourne sembra assicurare che il lavoratore che passa parte del suo tempo a navigare su Internet alla fine riesce a produrre di più del suo collega che non stacca nemmeno per un momento.

La spiegazione è psicologica: distrarsi serve a rilassare la mente e a ricaricare le batterie. Perciò un impiegato con la mente pronta ottiene di più di chi è meno rilassato, anche se quest’ultimo si dedica al lavoro per più tempo.


Ma c’è anche un altro motivo: i navigatori accaniti acquisiscono più conoscenze, stimolano la mente e si dimostrano più aperti e ricettivi verso gli input provenienti dall’interno e dall’esterno dell’azienda.
I ricercatori australiani, in particolare, stimano una differenza di produttività pari a circa il 9%.


Tuttavia, c’è un aspetto da considerare: bisogna distinguere fra le pause programmate (ottime) e quelle inaspettate (deleterie). In altre parole, chi lavora per un’ora o due e decide di staccare per una mezz’oretta, magari dopo aver terminato un certo lavoro, riesce a ristabilire quel tasso di concentrazione che ritornerà utile quando si rimetterà all’opera, al contrario di chi non s’interrompe mai e che inevitabilmente perde progressivamente la concentrazione medesima. Cosa ben nota, fra l’altro, anche agli studenti.

Non è molto importante la direzione che prende la pausa programmata: Facebook, Youtube o giochi on line sono ugualmente ben graditi.

Viceversa, è del tutto negativa l’interruzione non prevista, quella che piomba fra capo e collo nel bel mezzo di un’attività: per esempio, la comparsa improvvisa di un amico con cui si inizia a chattare su Facebook dall’ufficio. Al contrario della situazione già descritta, infatti, in questo caso la concentrazione non si guadagna affatto, ma anzi la si dissipa velocemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>