Regione Sardegna, corsi di formazione gratuiti nei settori Agrifood e Turismo/Beni culturali

di Fabiana Commenta

C’è tempo fino al prossimo 3 dicembre 2018 per poter partecipare ai corsi gratuiti di accompagnamento della creazione di impresa e al lavoro autonomo del Progetto V.I.T.A. indetti dalla Regione Sardegna per i settori settori Agrifood e Turismo/Beni culturali. 

La domanda può essere presentata a mano presso gli uffici del Consorzio Edugov, tramite raccomandata con avviso di ricevimento (indirizzata a Consorzio Edugov – Zona Industriale Predda Niedda Strada 32 n. 19 – 07100 Sassari), tramite casella di posta elettronica certificata personale all’indirizzo PEC: [email protected].

Le domande dovranno essere consegnate con la documentazione richiesta come riportato dal bando (qui i dettagli). 

Il corso si articola in 132 ore di formazione mirata nel corso dei quali gli allievi potranno acquisire le competenze e conoscenze necessarie per avviare la propria attività e si distribuisce su due percorsi diversi. 

Area Agrifood: si svolgerà a Ittiri e a Nulvi e prevede è un corso di formazione per la creazione di impresa in ambito rurale e di valorizzazione delle tradizionali produzioni territoriali attraverso l’innovazione tecnologica ed economica. 

Area Turismo e Beni Culturali e Ambientali: si svolgerà a Ittiri e a Santa Maria Coghinas ed è un corso di creazione di impresa in ambito rurale e di valorizzazione delle tradizionali produzioni territoriali per  animatori del territorio che trasmettano la cultura del servizio tramite standard condivisi di accoglienza.

Possono partecipare ai corsi: 

 disoccupati;

lavoratori in CIGS;

lavoratori in mobilità;

percettori di NASPI.

Per poter partecipare è necessario essere in possesso di una serie di requisiti: 

Domicilio nella regione Sardegna

età non inferiore a 18 anni;

iscrizione nelle liste del centro per l’impiego di competenza;

diploma di scuola secondaria di primo grado (licenza media).

Entro il 3 dicembre, gli aspiranti corsisti dovranno presentare la propria idea di impresa e la documentazione richiesta. 

NASPI, ARRIVA IL SERVIZIO DI ACCESSO SEMPLIFICATO

 

 

Rispondi