Home » Def, i punti della legge di bilancio 2019

Def, i punti della legge di bilancio 2019

Arrivato l’accordo della maggioranza per portare il deficit/Pil al 2,4% che consentirà  al Def di liberare circa 27 miliardi di euro per la manovra nella legge di Bilancio 2019. 

àˆ di 12,5 mld la cifra prevista per l’Iva, 10 mld sono destinati al reddito di cittadinanza, 8 mld a 100, la flat tax sugli autonomi dovrebbe valere 1,5 miliardi.

legge di bilancio

Ecco alcune delle coperture in base alle coperture che sono state stimate. 

Prevista la cancellazione aumento IVA 2019;

Confermato il reddito di cittadinanza insieme alla riforma dei Centri per l’impiego;

Confermata la pensione di cittadinanza e il superamento graduale della legge Fornero. 

Prevista anche la prima fase della flat tax con l’innalzamento soglie minime di accesso al regime semplificato per piccole imprese, professionisti e artigiani e il taglio IRES per le aziende che reinvestono i profitti assumendo altri lavoratori, previsto il rilancio degli investimenti pubblici, previste risorse per i risparmiatori danneggiati da crisi bancarie.

RAGAZZI! Oggi èun giorno storico! Oggi ècambiata l’Italia! Abbiamo portato a casa la Manovra del Popolo che per la prima volta nella storia di questo Paese cancella la povertà  grazie al Reddito di Cittadinanza, per il quale ci sono 10 miliardi, e rilancia il mercato del lavoro anche attraverso la riforma dei centri per l’impiego. Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà  e che fino ad oggi sono stati sempre completamente ignorati.

Nella Manovra del Popolo abbiamo inserito anche la pensione di cittadinanza che restituisce dignità  ai pensionati perchè alza la minima a 780 euro. E con il superamento della Fornero, chi ha lavorato una vita puಠfinalmente andare in pensione liberando posti di lavoro per i nostri giovani, non pi๠costretti a lasciare il nostro Paese per avere un’opportunità .

I truffati delle banche saranno finalmente risarciti! Abbiamo istituito un Fondo ad hoc di 1,5 miliardi.

Per la prima volta lo Stato èdalla parte dei cittadini. Per la prima volta non toglie, ma dà . Gli ultimi sono finalmente al primo posto perchè abbiamo sacrificato i privilegi e gli interessi dei potenti. Sono felice. Insieme abbiamo dimostrato che cambiare il Paese si puಠe che i soldi ci sono. Tra poco in diretta su Facebook vi racconterಠtutti i dettagli!

Eras atto questo il post con cui Di Maio aveva informato i cittadini dell’approvazione dello sforamento al 2.4% del Pil.