Nuova Sabatini, come chiedere il finanziamento

di Fabiana Commenta

È meglio conosciuta come Nuova Sabatini, ma si tratta in effetti della misura Agevolazioni Beni strumentali indetta dal Ministero dello Sviluppo Economico che comunica che al momento sono ancora disponibili ben 320 milioni di euro, pari al 25% delle risorse totali messe a disposizione.

È bene ricordare che si tratta di fondi che saranno disponibili fino a esaurimento.

Fino a questo momento, a un anno di distanza dall’apertura della richiesta del finanziamento, le piccole e medie imprese hanno richiesto già 950 milioni di euro che sono stati re-investiti nell’acquisto di macchinari e di nuovi impianti. 

L’agevolazione Beni strumentali fa parte del pacchetto di incentivi voluti dal MiSE volti al rilancio dell’economia italiana, ma anche per favorire l’Industria 4.0.

La Nuova Sabatini è una speciale agevolazione che consente di poter favorire gli investimenti e l’accesso al credito da parte delle piccole e medie imprese per renderle più competitive nel nostro Paese. Con i fondi ottenuti dalla Nuova Sabatini, le PMI avranno la possibilità di poter acquistare impianti, macchinari, ma anche beni strumentali e software anche per acquisti in leasing.

Possono accedere al finanziamento le PMI di ogni settore produttivo eccezion fatta per le attività finanziarie e quelle legate all’esportazione. L’agevolazione potrà essere affiancata anche dal Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese e fino a un massimo dell’80% del finanziamento richiesto.

Per poter richiedere il finanziano è necessario che le imprese abbiano ricevuto un prestito da parte di una banca o di un intermediario finanziario che risulti aderenti all’Addendum alla convenzione tra il Ministero dello sviluppo economico, l’Associazione Bancaria Italiana e Cassa depositi e prestiti S.p.A.

Una volta accertati tutti i diversi requisiti necessari, sarà il MiSE a determinare il valore degli interessi che vengono calcolati su un finanziamento della durata di cinque anni con un interesse pari del 2,75% per gli investimenti ordinari e del 3,575% per gli investimenti delle tecnologie digitali.

SABATINI, PROROGATI I TEMRINI PER LA RICHIESTA

punto credits | think stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>