Proroga spesometro comunicazione operazioni Iva

di GianniPug Commenta

Gli operatori economici dovranno effettuare la comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini Iva relative all’anno 2012, entro il 12 novembre 2013.

E’ ufficiale la proroga della comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini Iva per mezzo di Pos. Tale provvedimento era previsto nel contesto di applicazione dello spesometro, uno dei nuovi strumenti a disposizione dell’Agenzia delle Entrate per l’accertamento della evasione fiscale. Il nuovo strumento è stato infatti soggetto ad una ulteriore proroga, che in questo caso rinvia l’applicazione dello spesometro alla data del 31 gennaio 2014. Questo è ciò che è stato previsto secondo un recente provvedimento direttoriale dell’Agenzia delle Entrate emesso lo scorso 7 novembre 2013.

La proroga era ormai nell’aria da diverso tempo, infatti molte parti sociali l’avevano invocata nelle ultime settimane. L’Agenzia ha quindi deciso di accogliere le richieste e ha pubblicato la nuova disposizione che mette in atto la proroga dello spesometro. Il problema di fondo erano le difficoltà rappresentate dagli operatori nell’effettuare la comunicazione delle operazioni Iva e quella integrativa all’Archivio dei rapporti finanziari. Da adesso aumenta quindi il tempo per effettuare tale comunicazione: ci sarà tempo fino al 31 gennaio 2014.

L’Agenzia delle Entrate con il suddetto provvedimento direttoriale, protocollato con il numero 2013/130406 del 7 novembre 2013, ha infatti operato una modifica del termine per la comunicazione delle operazioni Iva. Tale termine viene infatti esplicitamente differito proprio per dare modo ai soggetti obbligati di predisporre il software necessario all’invio dei dati in funzione della nuova struttura delle informazioni, di recente consolidata in consultazione con le principali associazioni di categoria, e delle relative specifiche tecniche.

Ma non è questo l’unico motivo: la proroga è stata infatti attuata anche per definire una diversa e più ampia scansione temporale degli adempimenti comunicativi. Tale decisione è stata presa proprio in considerazione degli elevati livelli di impegno del canale Entratel. Tale sistema era infatti interessato nello stesso momento da una serie flussi relativi ad altri adempimenti fiscali e accertamenti.

Gli operatori economici dovranno effettuare la comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini Iva relative all’anno 2012, entro il 12 novembre 2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>