Nuovo Indicatore Isee – Il calcolo del patrimonio e i dati di depositi e investimenti

di Alba D'Alberto Commenta

L' Agenzia delle Entrate sarà l' ente incaricato all'effettuazione dei controlli sulle dichiarazioni, i quali verranno eseguiti in maniera automatica per quanto riguarda omissioni o non conformità delle informazioni rispetto ai dati comunicati in precedenza.

Con l’ arrivo del nuovo Isee, la versione riformata dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente, che farà la sua .comparsa in Italia nei primi mesi del 2015, verranno a cambiare le regole con cui sono effettuati i calcoli degli indicatori reddituali.

 

A cambiare saranno ad esempio le regole per la valorizzazione del patrimonio immobiliare, il quale non andrà più soggetto a indicatori Ici ma si dovrà indicare la base imponibile a fini IMU, ponendo il problema di una rivalutazione di un indicatore che è del 60 per cento superiore rispetto al passato.

Nuovo Isee – Come verrà calcolato e quali saranno i redditi esenti

Si dovrà ad esempio dichiarare anche la prima casa esente da Imu, ma solo se il suo valore è superiore a 52.500 euro maggiorato sulla base di alcuni incrementi.

Con il nuovo Indicatore anche i Comuni dovranno fornire i dati in loro possesso al fine di un incrocio delle informazioni possedute. In una prima fase di utilizzo del nuovo Indicatore i contribuenti potranno autocertificare i dati relativi ai propri conti correnti, depositi e investimenti, ovvero in relazione al patrimonio mobiliare detenuto. In seguito i dati saranno rilevati in modo automatico attraverso le informazioni già in possesso della anagrafe tributaria, la quale comunicherà i dati direttamente ai diretti interessati.

Cosa prevede la riforma del nuovo Isee in arrivo nel 2015

L’ Agenzia delle Entrate sarà l’ ente incaricato all’ effettuazione dei controlli sulle dichiarazioni, i quali verranno eseguiti in maniera automatica per quanto riguarda omissioni o non conformità delle informazioni rispetto ai dati comunicati in precedenza all’ Inps. Alla guardia di finanza spetterà quindi l’ effdetrazioni dei controlli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>