Cosa fare con gli ecobonus quando il bonifico è sbagliato

di Alba D'Alberto Commenta

Cosa fare con gli ecobonus quando il bonifico è sbagliato? Come comportarsi quando ci sono dei problemi con i bonus legati ad acquisti specifici e ingenti.

Se avete intenzione di avvalervi delle detrazioni per la ristrutturazione edilizia, del bonus mobili e dell’ecobonus, dovete indicare correttamente la causale del versamento nel bonifico che effettuate al fornitore. E se la causale del bonifico per fruire delle detrazioni fosse sbagliata? Ecco come comportarsi. 

Per accedere al Bonus Arredi con detrazione fiscale al 50% è necessario in primo luogo aver fatto una ristrutturazione edilizia nell’immobile che si vuole arredare, poi si sono acquistati mobili ed elettrodomestici, tutti pagati con bonifico bancario, bancomat e carta di credito.

Se al contrario dovete fruire dell’Ecobonus, per riqualificazione energetica degli edifici, oppure del Bonus Ristrutturazioni, allora l’unica possibilità di pagamento è il bonifico bancario, oppure il bonifico posale. E se avete commesso un errore nella compilazione del bonifico, per esempio indicando una causale sbagliata?

L’agevolazione non decade, questo è chiaro, per cui non si perde il diritto alla detrazione. È però necessario che al bonifico sia stata applicata una ritenuta d’acconto dell’8 per cento e quindi che vengano rispettati i vincoli imposti dalla normativa.

Potrebbe capitare, ad esempio, che nella causale del bonifico siano stati inseriti i riferimenti normativi relativi alla riqualificazione energetica degli edifici e non quelli relativi al recupero del patrimonio edilizio. La detrazione del 50% sull’IRPEF è comunque valida e sarà spalmata su 10 rate annuali di pari importo.

Un discorso analogo vale nel momento in cui è stato commesso l’altro errore possibile: ovvero è stata indicata nella causale del bonifico il riferimento agli interventi di ristrutturazione edilizia invece che quelli relativi alla ristrutturazione energetica. L’importante è che siano sempre stati rispettati i presupposti per la fruizione della detrazione fiscale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>