Libretti al portatore, stop dal 2019

di Fabiana Commenta

Devono essere necessariamente estinti entro e non oltre il 31 dicembre 2018 i libretti al portatore come previsto dalle norme antiriciclaggio in corso: in caso contrario, si rischia una multa che va da 250 a 500 euro.

A partire dal 2019 i libretti  al portatore spariscono definitivamente, ma non vengono più emessi e non possono più essere trasferiti da un anno a questa parte, per la precisione dal 4 luglio 2017 in seguito al recepimento della direttiva europea antiriciclaggio. 

Obiettivo del decreto legislativo 90/2017 di recepimento della IV direttiva europea sul risparmio è proprio quello di contrastare il riciclaggio internazionale e il finanziamento al terrorismo. 

Il Ministero dell’Economia spiega che Banche e Poste Italiane potranno emettere esclusivamente libretti di deposito nominativi per cui i risparmiatori ancora titolari di questi strumenti dovranno incassare il denaro e trasformarlo in libretti di risparmio.

Entro il 31 dicembre 2018 è possibile scegliere fra diverse opzioni.

È possibile chiedere la conversione del libretto al portatore in un libretto di risparmio nominativo, ma non anonimo: ciò significa che non è possibile emettere un libretto “al portatore”.

È possibile anche chiedere di trasferire l’importo complessivo del saldo del libretto su un conto corrente o su un altro strumento di risparmio nominativo oppure in alternativa è possibile chiedere la liquidazione in contanti del saldo del libretto.

Saranno proprio le banche o le Poste Italiane che dovranno liquidare tutto quando dovuto nel momento in cui il risparmiatore deciderà di estinguere il libretto provvedendo. Anche a segnalare le situazioni irregolari al Ministero che potrà applicare le conseguenti multe per infrazione della direttiva europea.

LIBRETTI AL PORTATORE, ECCO LE ALTERNATIVE

photo credits | think stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>