Conti correnti bancari, tutti i rincari dell’ultimo anno

di Fabiana Commenta

Forte aumento i costi di gestione dei conti correnti nelle principali banche italiane nel corso degli ultimi si mesi: è quanto rileva l’osservatorio SosTariffe.it che ha analizzato nel dettaglio i costi. 

L’aumento più consistente è stato relativo al conto annuale di una banca online (+38,3%) con un incremento del +6,4% per chi effettua molte operazioni di internet banking. 

In ogni caso il conto online resta la soluzione più conveniente di deposito bancario con una spesa media annua di 45 euro a fronte di 100 euro di spesa con un conto corrente classico in banca prendendo in considerazione tre profili-tipo di consumatore, single, coppia, famiglia. 

I conti correnti telematici presentano  notevoli rincari nei prezzi medi (+38,34% da settembre a gennaio), con una spesa di tenuta conto che è passata dai 32,75 euro annui ai 45,26 euro richiesti ora e con maggiore incremento del +41,71%. Seguono gli aumenti anche per le coppie (+40,91%) e per i single. 

Tre sono state le spese con un maggiore aumento: il costo del singolo assegno che si è triplicato (con un 214,81%), il canone annuo della carta di debito che è raddoppiato (con un 111,11% in più), il bonifico online che passa a 0,22 euro di commissione.

Le banche tradizionali, hanno presentato maggiori aumenti per i costi di internet banking che gravano soprattutto sulle coppie mentre effettuare le operazioni in filiale presenta minori aumenti, ma soprattutto per le coppie, le famiglie, i single. 

Diminuisce invece il costo dei bonifici disposti allo sportello, ma aumenta considerevolmente il costo del canone annuo.

 

BANCHE, È BOOM DI CLIENTI WEB

 

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>