Niente Irpef per 10 milioni di italiani

di Stefania Russo Commenta

Dai dati pubblicati sul sito internet del dipartimento delle Finanze emerge che sono oltre 10 milioni gli italiani che non pagano l'Irpef per via..

Dai dati pubblicati sul sito internet del dipartimento delle Finanze emerge che sono oltre 10 milioni gli italiani che non pagano l’Irpef per via di un reddito molto basso o grazie ad agevolazioni che consentono di annullare completamente le imposte da pagare.

Quello che emerge dai dati raccolti è senza dubbio un paese a basso reddito, dove la metà dei contribuenti dichiara un reddito inferiore a 15.000 euro, due terzi degli italiani non superano i 20.000 euro e solo l’1% supera la soglia dei 100.000 euro l’anno.


I dati analizzati si riferiscono alla dichiarazioni presentate nel 2009 e quindi relative all’anno precedente, un anno segnato dalla crisi dove, almeno stando ai dati raccolti, il 90% dei contribuenti ha un reddito inferiore ai 30.000 euro, per una media di 24.600 euro per nucleo familiare, una concetto che risulta drasticamente mutato. Dai dati, infatti, oltre a dei redditi sostanzialmente bassi emerge anche una sorta di crisi del concetto stesso di nucleo familiare dal momento che la tipologia più diffusa è quella del monoreddito senza coniuge che rappresenta complessivamente il 54,3% del totale.

Tra coloro che dispongono di un reddito basso rientrano anche numerosi lavoratori qualificati come “contribuenti minimi“, una tipologia fiscale riconosciuta agli imprenditori che hanno realizzato ricavi non superiori ai 30.000 euro. Nel 2009 in questa categoria sono rientrati 506.000 contribuenti.

Per quanto riguarda la tipologia di reddito, invece, la media è di 19.000 euro per i lavoratori dipendenti, di 14.000 per i pensionati, di 18.000 per le imprese e di 39.000 per i lavoratori autonomi. Per quanto riguarda le diverse aree geografiche, invece, la regione più ricca è la Lombardia con 22.540 euro di reddito medio mentre la più povera è la Calabria con 13.470 euro di reddito medio.

Rispondi