Come recuperare i soldi di una fattura non pagata

di Vito Verna Commenta

Il creditore potrebbe rivolgersi sia al Giudice di Pace che al Tribunale Ordinario che provvederanno ad emanare un decreto ingiuntivo nei confronti del debitore.

Come recuperare i soldi di una fattura non pagata

Capita sempre più soventemente, molto probabilmente a causa dell’attuale nonché insidiosa crisi economica, che i liberi professionisti, altrimenti e più comunemente detti freelance, abbiano sempre maggiori difficoltà a farsi pagare le fatture che emetterebbero alla conclusione di un qualsiasi rapporto lavorativo con una qualsiasi azienda.

CONSEGUENZA FATTURA IRREGOLARE

Sempre più spesso, infatti, capiterebbe di sentire, aggirandosi sui più svariati social network piuttosto che sui forum dei siti online specializzati sull’argomento, storie, letteralmente raccapriccianti, di liberi professionisti costretti a chiudere la propria nascente e, perché no, fiorente e soddisfacente attività a causa degli eccessivi crediti vantati nei confronti dei più diversi soggetti che, in taluni particolari casi, non riuscirebbero a saldare il proprio debito neppure a 3 o 4 anni di distanza.

IMPORTO SANZIONI IVA 2012

Come fare, dunque, per evitare che anche a noi accada quanto sopra e, dunque ed in definitiva, a recuperare i soldi di una fattura emessa e mai saldata?

LETTERA DI MESSA IN MORA

Partendo dal presupposto che, salvo diversa e specifica indicazione, tutte le fatture si considererebbero a 60 giorni, trascorso il termine ultimo per il pagamento della fattura il libero professionista avrebbe tutti i diritti di adire alle vie legali allo scopo di recuperare, forzosamente, il proprio credito.

Il creditore, in particolare, potrebbe rivolgersi sia al Giudice di Pace (per importi inferiori ai 5.000 euro) che al Tribunale Ordinario (per importi superiori ai 5.000 euro) che, verificata la sussistenza del reato contestato (mediante semplice deposizione della fattura “incriminata” piuttosto che del registro contabile del professionista), provvederanno ad emanare un decreto ingiuntivo nei confronti del debitore.

Rispondi