Televisori 3D trainano il mercato

La tecnologia della tridimensionalità  delle immagini non interessa solamente il cinema: anche nel mercato dei televisori tutti concordano che sarà  la tendenza vincente della produzione dei prossimi anni.
I miglioramenti tecnologici, d’altronde, fanno continui passi in avanti, e si ritiene che entro cinque anni non ci sarà  nemmeno pi๠bisogno dei famosi occhialini. In effetti, il vero problema del settore, almeno per ora, èl’assoluta povertà  dei contenuti: sono oggi ancora pochissimi i film e i programmi “fabbricati” con tecnologia 3D, perciಠper la gran parte del tempo anche il televisore pi๠avanzato non puಠche trasmettere contenuti simili a quelli di un elettrodomestico tradizionale.

Elettronica di consumo salvata dal digitale terrestre

Il progressivo passaggio della televisione italiana dal sistema di trasmissione analogico a quello digitale, pur fra tanti problemi di natura tecnica e, soprattutto, culturale per le famiglie italiane, segna comunque un risultato unanimemente giudicato positivo: il fatto che tale passaggio stia avvenendo in molte Regioni proprio nel corso della crisi globale ha salvato il settore dell’elettronica di consumo da un’ecatombe del fatturato.

La detrazione si estende a computer e televisori

Sono passati appena pochi giorni da quando èstato varato il decreto che prevede una detrazione IRPEF per tutti coloro che, essendo impegnati in una ristrutturazione edilizia, acquisteranno nel 2009 mobili o elettrodomestici, fruendo di un risparmio fiscale pari al 20% dell’acquisto fino a diecimila euro di spesa complessiva.

Ma in questi pochi giorni c’ stata qualche modifica di cui tener conto: in Gazzetta Ufficiale, infatti, il testo èstato pubblicato in maniera leggermente differente da come era stato annunciato in un primo momento.
Due, in particolare, le novità : innanzitutto, la detrazione non sarà  pi๠ripartita in dieci tranche annuali di pari importo, bensଠsolo in cinque; questo renderà  pi๠sostanzioso il risparmio annuale, anche se dimezzerà  il periodo di fruizione del bonus.