concorso scuola, part time-asilo nido

Genova, il concorso per l’assunzione di 20 insegnanti di scuola d’infanzia

C’ tempo fino al prossimo 3 aprile per poter presentare la domanda di partecipazione al concorso per titoli ed esami indetto dal Comune di Genova per l’assunzione tempo pieno ed indeterminato di 20 INSEGNANTI DI SCUOLA INFANZIA, CATEGORIA c – POSIZIONE ECONOMICA C.1 (qui nel dettaglio il bando).

concorso scuola, part time-asilo nido

Il corpo docente dovrà  dimostrare di possedere le adeguate competenze e conoscenze  per occuparsi di bambini di età  compresa fra i 3 e i 6 anni e lavoreranno nelle strutture di Genova. 

Informazioni sul concorso scuola dal ministro Profumo

In attesa del bando ufficiale che sarà  pubblicato martedଠ25 settembre, dall’audizione del Ministro dell’Istruzione, dell’Università  e della Ricerca Francesco Profumo tenuta ieri sono arrivate indicazioni importanti in merito al già  annunciato concorso scuola che si terrà  durante i prossimi mesi e finalizzato al reclutamento di docenti.

La prova preselettiva si terrà  a dicembre e consisterà  in 50 quesiti, di cui 7 riguarderanno la parte informatica, 7 la parte linguistica e i restanti 36 serviranno a testare le capacità  logiche-deduttive. La durata del test sarà  di 50 minuti, quindi gli aspiranti docenti avranno a disposizione un minuto per rispondere a ciascuna domanda.

Convocazione personale scolastico tramite Pec

A partire dall’anno scolastico 2012/2013, le convocazioni del personale interessato alla stipula di un contratto a tempo indeterminato saranno effettuate tramite posta elettronica certificata, motivo per il quale il Ministero dell’Istruzione, dell’Università  e della Ricerca ha invitato tutti i soggetti interessati a dotarsene entro il 20 agosto prossimo.

Al riguardo, il Ministero ha sottolineato che a tal fine potrà  essere utilizzata senza alcun problema la casella di posta elettronica certificata offerta gratuitamente a ciascun cittadino attraverso il sito internet www.postacertificata.gov.it.

Concorsi per insegnanti

Tra le ipotesi al vaglio del ministero dell’Istruzione per risolvere il problema degli insegnanti precari c’èanche quella di ripristinare i concorsi nella scuola, soprattutto al fine di colmare la carenza di insegnanti di materie tecniche e scientifiche per le quali, soprattutto nella parte settentrionale della penisola, non ci sono pi๠docenti in graduatoria.

I nuovi concorsi, dunque, dovranno essere effettuati tenendo conto delle effettive necessità , onde evitare di andare a creare nuovi precari.