Riforma dei SUAP e Agenzie per le imprese

àˆ stato finalmente pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.P.R. 160/2010 con il quale il Governo ridisegna le procedure di avvio di un’attività  d’impresa. Il D.P.R. èntrato in vigore il 15 ottobre, sebbene i Comuni abbiano sei mesi di tempo per adeguare le proprie strutture organizzative alle nuove disposizioni.

Il punto saliente èla centralizzazione del ruolo degli Sportelli Unici per le Attività  Produttive come front-office unico per le aziende per quanto riguarda gli adempimenti amministrativi di qualsiasi natura, incluse le norme sulla sicurezza, sull’igiene, sulla tutela dell’ambiente e quant’altro.

ComUnica, bilancio dei primi quattro mesi

A partire dal primo aprile, dopo sei mesi di sperimentazione, èdivenuta obbligatoria e ineludibile la procedura di Comunicazione Unica delle notizie riguardanti le imprese e dirette verso i registri camerali, l’Agenzia delle Entrate, l’INPS e l’INAIL.

Una via ineludibile, come si èdetto: ogni comunicazione relativa alla nascita, alle modifiche e alla cessazione della vita di un’azienda, infatti, deve ora passare (senza possibili alternative) attraverso l’invio di un pacchetto di files confezionato dal software ComUnica e inviato alla Camera di Commercio.

Dettagli comunicazione Unica

In questi giorni, gli addetti ai lavori stanno impegnandosi alacremente perchè gli imprenditori italiani possano conoscere l’esistenza e il meccanismo di funzionamento della Comunicazione Unica.

Fermo restando che solo con la pratica si potrà  prendere confidenza col non agevole sistema telematico, ecco alcuni utili chiarimenti emersi nelle ultime settimane.

Allegati, PEC e ricevute comunicazione Unica

In merito ai files da inviare tramite Comunicazione Unica, un capitolo a parte meritano gli eventuali allegati. Se, per le norme esistenti, èrichiesto di spedire determinati documenti (come la dichiarazione di inizio attività  presentata al Comune), diviene indispensabile scannerizzare gli stessi, stampare i files in formato pdf e inviarli in allegato nella spedizione telematica.

Comunicazione Unica al via

Alla fine del periodo transitorio durato sei mesi, giovedଠprimo aprile èpartita la Comunicazione Unica, il nuovo sistema che consentirà  agli imprenditori (o ai loro professionisti di fiducia) di comunicare in un colpo solo i dati di inizio, variazione o cessazione dell’attività  nei confronti del Registro delle Imprese, dell’Agenzia delle Entrate, dell’INPS e (per chi vi ètenuto) per l’INAIL.