Scuola, come presentare la domanda di APe Volontario

di Fabiana Commenta

Si potrà presentare a partire dal prossimo 1 settembre la domanda di cessazione dal servizio da parte del personale della scuola: la domanda è riservata a chi abbia ottenuto la certificazione del diritto all’APE volontaria come precisa la nota 32478/2018 del MIUR, Ministero dell’Università e della Ricerca.

concorso scuola, part time-asilo nido

Come chiarito dal Ministero, coloro che abbiano ottenuto dall’INPS la certificazione del possesso dei requisiti previsti per l’APe volontaria prima dell’inizio del nuovo anno scolastico 2018/19, avranno la possibilità di poter presentare la domanda cartacea di cessazione dal servizio a partire dal 1 settembre 2018. La domanda dovrà essere presentata solo ed esclusivamente in forma cartacea: dovrà essere indirizzata all’istituzione scolastica o all’USR (ufficio scolastico regionale) di riferimento, rispettivamente, del personale docente o ATA (personale amministrativo, tecnico e ausiliario) e Dirigente scolastico.

La domanda dovrà contenere la dichiarazione da parte dell’interessato che attesti il possesso dei requisiti che sono previsti per accedere all’APe prima del prossimo mese di settembre e dovrà essere allegata anche la copia della documentazione che attesta quanto dichiarato, praticamente la certificazione del diritto da parte dell’INPS.

Le domande verranno poi successivamente lavorate tramite inserimento e convalida delle dimissioni nel sistema informativo SIDI senza la data della domanda di cessazione e con il codice CS10. Come previsto dal MIUR, i docenti e il personale scolastico dovranno aver già presentato la domanda di certificazione del diritto e aver ottenuto la risposta positiva dell’INPS per il possesso dei requisiti anche se non è necessario presentare la seconda e definitiva domanda di APe volontario che resta un’opzione a scelta del lavoratore.

APE VOLONTARIA, I DOCUMENTI PER LA DOMANDA

Photo credits | thinkstock

 

Rispondi