Regolarità contributiva Inps

di Fabrizio Martini Commenta

L'INPS ha comunicato con il messaggio ufficiale numero di protocollo 11512 che dalla giornata di martedì 22 luglio sarà possibile verificare sul portale ufficiale dell'Inps la regolarità contributiva.

L’istituto nazionale per la previdenza sociale ha comunicato con il messaggio ufficiale numero di protocollo 11512 che dalla giornata di martedì 22 luglio sarà possibile verificare sul portale ufficiale dell’Inps la regolarità contributiva. Ovviamente occorre avere un profilo registrato e attivo sul sito internet ufficiale dell’Inps e accedere alla propria area personale da cui poter verificare i propri dati sulla regolarità contributiva.

Il servizio infatti è disponibile solo per coloro che possiedono il profilo sul sito dell’Inps con il codice PIN di sicurezza abilitato per poter accedere al proprio fascicolo personale. Sarà possibile raggiungere l’area personale accedendo prima alla voce Servizi on line per poi accedere alla voce per tipologia di utente e quindi aprire il tab Aziende, consulenti e professionisti.

La nuova procedura abilitata solo dal giorno 22 luglio consentirà ai soggetti responsabili dell’adempimento contributivo, cioè i titolari dell’impresa o i suoi legali rappresentanti, ma anche ai loro delegati o ai loro intermediari, di verificare direttamente online la regolarità contributiva della propria azienda che può avere o non avere dipendenti.

E’ possibile estrapolare le informazioni sulla regolarità contributiva del soggetto contribuente attraverso l’inserimento nel sistema del suo codice fiscale; la scheda dell’Inps fornirà quindi il risultato della lettura degli archivi delle Gestioni lavoratori dipendenti.

I dati saranno estrapolati anche da altre banche dati quali quella dei Lavoratori autonomi Artigiani e Commercianti e quella dei Committenti di co.co.co. e/o co.co.pro. Saranno cioò estrapolati tutti i dati riconducibili al medesimo codice fiscale.

Il controllo verrà contemporaneamente effettuato anche con riferimento ai crediti affidati per il recupero gli Agenti della Riscossione, cioè per Equitalia.

Le informazioni acquisite dal proprio fascicolo contributivo aziendale consentiranno al richiedente l’immediata conoscenza della propria situazione a livello contributivo e quindi di verificare in tempo reale se ci sono delle discrepanze rispetto alla realtà.

Grazie a questo sarà più semplice segnalare degli errori e sanare delle situazioni grazie alle procedure per regolarizzare velocemente la posizione in caso di irregolarità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>