APE Social, arriva la prima scadenza

di Fabiana Commenta

Occhio alla prima scadenza relativa alla richiesta per l’APE Social. La prima data da tenere in considerazione è quella del 31 marzo 2019 per rientrare nella richiesta dell’APE social sfruttando la proroga 2019. 

 

part time agevolato, pensioneEntro la fine di marzo deve essere effettuata la richiesta all’INPS di Certificazione del diritto al trattamento.

La proroga arriva il base al decreto 4/2019, che con l’articolo 18 posticipa al 31 dicembre 2019 per la sperimentazione dell’anticipo pensionistico a carico dello Stato.

Le domande possono essere presentate utilizzando gli stessi moduli del 2018 e scaricabili dal sito dell’INPS. 

È necessario, entro il 31 marzo, presentare la certificazione del diritto e solo dopo averla ottenuta sarà possibile poter accedere al beneficio.

Chi ha tutti i requisiti necessari, può direttamente presentare richiesta della pensione. 

Ricordiamo le date di scadenza: dopo il 31 marzo 2019, data per richiedere la Certificazione del diritto al trattamento, la seconda scadenza in questione per richiedere la Certificazione al diritto è quella del 15 luglio 2019. 

Cambiano le date: nel primo caso le risposte arrivano entro il 30 giugno, nel secondo caso arrivano entro il 15 luglio 2019. 

Il 30 novembre 2019 è l’ultima data utile, ma per chi presenta la domanda fra il 15 luglio e il 30 novembre non c’è la certezza dell’accesso al beneficio in presenza dei requisiti. Meglio affrettarsi perché l’Inps prenderà in considerazione domande del genere solo nel momento in cui ci dovessero essere a disposizione ancora i fondi necessari. 

Le domande possono essere presentate utilizzando gli stessi moduli del 2018, che si possono disponibili sul sito INPS e il trattamento decorrerà dal primo giorno del mese successivo. 

Possono presentare domanda anche coloro che hanno perfezionato i requisiti negli anni precedenti, ma che non avevano richiesto l’APE sociale. 

Per accedere all’Ape social è necessario avere 63 anni di età minima e far parte di una delle quattro categorie previste: Disoccupati, Caregiver, Lavoratori con disabilità, Addetti a mansioni gravose. 

ASSEGNO SOCIALE, ECCO LE NUOVE SCADENZE

photo credits | think stock

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>