L’ultima circolare sul trattamento CIG nel settore agricolo

di GianniPug Commenta

L’ultima circolare sul trattamento CIG del settore agricolo è quella del 20 aprile scorso e riguarda i destinatari del trattamento CIG nel settore agricolo, ovvero le seguenti categorie di lavoratori subordinati: operai agricoli, impiegati e quadri.

La Direzione Generale degli Ammortizzatori Sociali e Incentivi all’Occupazione chiarisce che continuano a essere destinatari del trattamento CIG nel settore agricolo le seguenti categorie di lavoratori subordinati: operai agricoli, impiegati e quadri. Il dubbio, dopo l’emanazione del decreto legislativo n. 148/2015, recante “Disposizioni per il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro”, era di natura interpretativa, sulla possibilità per gli impiegati e i quadri di accedere al trattamento CIG per il settore agricolo.

agricoltura

A dare spiegazioni esaustive è intervenuto il ministero del lavoro che ha puntato il dito contro un articolo del decreto legislativo del 2015 e ha spiegato la conclusione interpretativa cui è giunta la Direzione Generale degli Ammortizzatori Sociali e Incentivi all’Occupazione. Il sunto di seguito:

In particolare, l’articolo 1, comma 1, del decreto legislativo n. 148/2015, nell’individuare i lavoratori beneficiari dei trattamenti, stabilisce che i trattamenti di integrazione salariale possono essere concessi ai lavoratori assunti con contratto di lavoro subordinato, ivi compresi gli apprendisti con contratto di apprendistato professionalizzante, con esclusione dei dirigenti e dei lavoratori a domicilio.

Pertanto – è la conclusione cui è giunta la Direzione Generale degli Ammortizzatori Sociali e Incentivi all’Occupazione – poiché la norma fa riferimento a tutte le categorie di prestatori di lavoro subordinato (operai, impiegati e quadri) ed esclude soltanto i dirigenti, ne deriva che sono beneficiari dei trattamenti CIG, pure per il settore agricolo, le categorie degli operai, degli impiegati e dei quadri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>