Autocertificazione malattia proposta dalla Fnomceo

di dikastyle Commenta

La Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), nell’ambito del convegno intitolato “La certificazione dello stato di malattia del dipendente pubblico e privato“, ha proposto di concedere ai lavoratori dipendenti, sia del settore pubblico che del settore privato, di autocertificare i primi tre giorni di assenza per malattia.

In altre parole, in base alla proposta avanzata dalla Federazione, in caso di assenza per malattia il lavoratore può giustificare la sua astensione dal lavoro ricorrendo ad una semplice autocertificazione. Questo solo però per i primi tre giorni di malattia, per assenze dovute a motivi di salute più lunghe sarà necesario presentare il certificato rilasciato da un medico.

La proposta è stata avanzata in considerazione del fatto che per assenze fino a tre giorni vengono prodotti quotidianamente migliaia di certificati rilasciati sulla base di lievi sintomi descritti in modo approssimativo dal paziente, quindi poco rilevanti e dimostrabili sul piano clinico. L’eventuale attuazione di questa proposta, tuttavia, come sottolinato dalla stessa Fnomceo, necessita dell’associazione di una serie di misure atte a far si che non ci sia un eccessivo ricorso all’autodiagnosi da parte dei pazienti, in modo tale da contribuire a mantenere vivo il ruolo del medico.

Se la proposta dovesse diventare realtà, dunque, in caso di malattia di durata pari o inferiore a tre giorni, al lavoratore basterebbe compilare un modello autocertificazione per giustificare la sua astensione, senza quindi ricorrere al medico per il rilascio di un certificato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>