Confermati alcuni bonus fiscali del settore edilizio

di Alba D'Alberto Commenta

Non tutti sanno che con la legge di bilancio sono stati confermati alcuni bonus fiscali, delle agevolazioni valide per tutti coloro che ristrutturano casa o fanno interventi mirati alla riqualificazione energetica degli immobili, all’acquisto di mobili ed elettrodomestici. 

La legge di bilancio ha confermato tutti i bonus fiscali che stanno trainando l’edilizia a il patrimonio immobiliare. Sono stati riconfermate le detrazioni per ristrutturazioni edilizie al 50% per interventi di efficienza energetica e al 65% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici per tutto il 2017.

Il sito La legge è uguale per tutti che abbiamo consultato rispetto alla normativa sulle ferie non godute, riepiloga le positive novità introdotte nella legge di Bilancio 2017. I capitoli più attesi sono già conosciuti mentre sui dettagli bisogna attendere ancora. La proroga dei bonus sulle ristrutturazioni ci sarà e, al momento, è sottoposta al vaglio della Commissione Europea. L’UE avrà alcune settimane per analizzarlo. Queste le misure destinate agli incentivi fiscali sulle ristrutturazioni edilizie previste anche per il 2017 sono così riassumibili:

  • riapertura dal 1° gennaio al 31 dicembre 2017 della detrazione al 50% per gli interventi di ristrutturazione edilizia da spalmare comunque nell’arco di dieci anni;
  • riapertura, dal 1° gennaio al 31 dicembre 2017, delle detrazioni al 65% per interventi di efficienza energetica;
  • proroga, fino al 2021, della detrazione per gli interventi di efficienza energetica realizzati sulle parti comuni degli edifici condominiali e degli Istituti autonomi per le case popolari;
  • aumento della detrazione dal 36% al 70%, per interventi sull’involucro, e al 75%, per miglioramento della prestazione energetica invernale e estiva;
  • proroga della detrazione al 50% per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici di classe energetica elevata;
  • per quando riguarda infine gli interventi antisismici diverse sono le novità. Innanzitutto si amplia la detrazione che scatta su edifici ricadenti nelle zone sismiche 1 e 2 ed è dal 36% al 5% (da suddividere in 10 anni); il bonus fiscale viene esteso anche alla zona sismica 3. Il beneficio viene poi prorogato fino al 31 dicembre 2021.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>