Governo, arriva l’ultimatum di Lega e M5S

di Emma Commenta

Ormai è ufficiale: arriva l’ultimatum al Colle da parte dei leader di M5S e Lega Luigi Di Maio e Matteo Salvini che “concedono” 24 ore di tempo per poter poter formare il governo Conte e partire oppure tornare al voto, presumibilmente in autunno.

I due leader puntano all’ultimatum per poter scongiurare i veti imposti dal Quirinale sperando di sbloccare la situazione.

O il governo parte nelle prossime ore e si inizia a lavorare o tanto vale tornare a votare e prendere la maggioranza assoluta. La squadra di governo che stiamo discutendo col presidente del Consiglio incaricato penso sia la migliore possibile per il cambiamento. Spero che nessuno metta i bastoni fra le ruote o dica dei no. 

Ha dichiarato Salvini via Facebook in occasione della festa della Lega a Martinengo.

Abbiamo già perso troppo tempo, o si chiude entro 24 ore e siamo messi nelle condizioni di poter cominciare a lavorare o lasciamo perdere.

Gli fa eco Luigi Di Maio, leader del M5S in occasione del comizio di chiusura della campagna elettorale del candidato-sindaco 5Stelle a Terni.

Il nodo centrale resta ancora il nome di Paolo Savona al Ministero dell’Economia, suggerito dalla Lega e condiviso dai 5 Stelle: reo di essere euroscettico e di aver dichiarato che “vengono prima gli italiani, poi le regole europee” Savona non sarebbe gradito al Colle. D’altra parte Salvini e Di Maio hanno sempre dichiarato che non sarebbe mai stato scelto un ministro del Tesoro gradito alla Germania. Ma Mattarella da parte sua non intende accettare diktat da nessuno.

 

photo credits | instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>